Quegli strani silenzi sul delitto di Angelo Onorato

di Luigi Asero Appare sin dai primi istanti “strano” il delitto di Angelo Onorato, marito dell’eurodeputata Francesca Donato. Ricordiamo che il delitto è stato scoperto in via Ugo La Malfa proprio dalla moglie della vittima intorno alle 14:30 del 25 Maggio 2024. Poco dopo si sono diffuse le prime notizie e si è parlato di uomo trovato morto all’interno della sua auto, una Range Rover. Poi i primi giornali on-line hanno iniziato a parlare di assassinio e si è iniziato a leggere parole come ucciso o assassinato all’interno dei titoli…

Leggi tutto

Enzo Guarnera: “La P2 di Licio Gelli è tornata. Anzi, non è mai andata via!”

“Responsabilità civile  dei magistrati – Esami preliminari psico-attitudinali per l’accesso in carriera – Separazione delle carriere requirente e giudicante – Riforma del Consiglio Superiore della Magistratura.” Sono queste alcune proposte di riforma in materia di giustizia contenute nel “Piano di Rinascita Democratica” della Loggia P2, di Licio Gelli. Del tutto sovrapponibili a quelle contenute nel recente deliberato del Consiglio dei Ministri. “Trattasi di una pessima ipotesi di riforma assolutamente illiberale – afferma Enzo Guarnera Presidente dell’Associazione “Antimafia e Legalità” – che nasconde la malcelata ipotesi di rendere facoltativa l’azione penale…

Leggi tutto

Coniglio ANAFePC: “L’Italia debole militarmente, scarse materie prime, può crescere solo in un contesto pacifico”

Il rapporto tra l’Italia e l’Unione Europea in questi ultimi anni è stato molto discusso e il dibattito ha generato scetticismo e pessimismo, pertanto ritengo utile e opportuno riflettere ed esaminare questi atteggiamenti – afferma Coniglio Calogero presidente dell’ANAFePC Accademia Nazionale per l’Alta Formazione e Promozione della Cultura – che ostacolano il cammino dell’Unione Federale Europea”.   “L’Italia risulta la terza potenza manifatturiera d’Europa, dietro Francia e Germania, ben posizionata in questo settore. Ecco perché il nostro paese deve indirizzare esportazioni e investimenti verso mercati ricchi e regolamentati, caratterizzati da stabilità governativa e politica. In…

Leggi tutto

Angelina Jolie: “In Israele atto di terrorismo, ma non giustifica bombe su Gaza”

La star interviene sul conflitto in corso: “Nauseata per le morti in Israele, ma le vite contano allo stesso modo. L’umanità chiede un cessate il fuoco immediato“ A oltre 20 giorni dall’inizio della guerra, Angelina Jolie interviene sul conflitto tra Israele e Hamas. E lo fa con una lunga nota diffusa sui canali social nella quale si schiera per il cessate il fuoco immediato con la fine dei bombardamenti su Gaza. “Quello che è accaduto in Israele è un atto di terrorismo – scrive -. Ma non può giustificare la perdita…

Leggi tutto

Europa attorniata da conflitti a Est, Nord Africa, Medio Oriente

Europa attorniata da conflitti a Est, Nord Africa, Medio Oriente: per rafforzare la sicurezza occorre una forza di difesa comune sotto il comando europeo Tutti siamo a conoscenza, o almeno si spera, degli orrori della seconda guerra mondiale non tanto lontana. Fin dal dopoguerra molteplici sono stati i tentativi per un esercito di difesa europea, il più consistente fu quello disegnato da Alcide De Gasperi, Robert Schuman, Konrad Adenauer e Jean Monnet, il progetto della Ced, la Comunità europea di difesa, un progetto di collaborazione militare tra gli Stati europei, avente come…

Leggi tutto

L’Algoritmo maledetto che anche quest’anno colpirà il mondo della Scuola

Dr. Andrea Monteleone Da circa sette anni il sistema scolastico si avvale dell’ormai famigerato algoritmo, un software che provvede ad assegnare le cattedre agli oltre 850.000 docenti precari presenti in Italia. Purtroppo fin dalla sua applicazione, questo software ha creato degli errori notevoli penalizzando i tanti docenti che annualmente presentano domanda di assegnazione di una cattedra. Anche l’anno scolastico 2022-2023 ha visto ancora una volta i docenti essere vittime di questo algoritmo misterioso e mal funzionante che nessuno ad oggi vuole o ha voluto modificare e migliorare. Se da un…

Leggi tutto

Pubblicità Amat Palermo: Slogan fuori luogo per “Siciliani Liberi”

“Siciliani Liberi” trova curiosa e sgradevole la pubblicità che l’Amat Palermo spa sta effettuando in questi giorni in tutta la città. Un cartellone riporta questa frase: “Obliterare non è un peccato se lo facciamo tutti avremo servizi da paradiso”.  Sorvolando sull’utilizzo del binomio peccato/paradiso che può risultare sgradevole, ci chiediamo come possa spendere l’Amat Palermo spa 10600 euro per questa pubblicità con il bilancio che si ritrova e con lo scarso livello dei servizi che offre.  Ci piacerebbe capire quale sia l’obiettivo di questa campagna pubblicitaria. È una campagna di…

Leggi tutto

NATO-Russia. Le propagande, i paradossi della controffensiva ucraina e la svolta terroristica

Di Carlo Ruta* È dai primi di febbraio 2023 che, con gli apporti propagandistici dell’informazione occidentale, i governi NATO e Kiev annunciano una controffensiva ucraina. Ed è anomalo che se ne parli così tanto. È strano soprattutto che ne parlino gli ambienti che dovrebbero scatenarla e sostenerla. In sostanza gli ucraini e i poteri euro-atlantici sembrano «interloquire» con i loro nemici, i Russi, sulla prossimità di tale contrattacco. Tutto questo appare, evidentemente, come privo di senso. L’offensiva è un evento, tattico ma con funzione strategica, che può riuscire e produrre…

Leggi tutto

Dai Vespri siciliani all’alba dell’autogoverno

Il 30 marzo 1282 per la Sicilia è una ricorrenza simbolica di grande significato. Quel giorno lontano i Siciliani cacciarono gli Angioini, un potere estraneo al proprio territorio, ma non sarebbe stata l’ultima rivolta. Il ricordo di quel moto di ribellione è rimasto come simbolo di una speranza di emancipazione per il popolo della Sicilia, un simbolo che ha ispirato artisti, intellettuali, filosofi e politici, ogni volta che è stato necessario lottare per la propria autodeterminazione. Non è quindi folklore, non è solo un lontano passato, non è una rivendicazione…

Leggi tutto

Welcome in Sicily Park!

Di Mario Di Mauro 24 dicembre 2022, vigilia di Natale, vado a “Fontanarossa” ad accogliere mia moglie che rientra da Torino, dove è stata “deportata” per insegnare in una bella scuola (chè in Sicilia non c’è il “tempo-pieno” e poi, qui…a cosa servono le scuole, no?). Il biglietto del volo è costato quanto un Milano-New York ecc. Lo sappiamo da una vita: in America, negli anni Novanta, ci andavo da Monaco con Lufthansa, pagavo meno della metà incluso il transfer da Catania: altro che “novità”!. Uscendo dal Terminal curiosiamo all’Info…

Leggi tutto

Documento del SUNIA sulla questione abitativa in Sicilia

 Il 25 Settembre, oltre alle elezioni politiche, in Sicilia si eleggeranno i componenti dell’Assemblea regionale e il/la Presidente della Regione. Il prossimo Governo e la nuova Assemblea dovranno affrontare temi particolarmente delicati e complessi in una fase in cui ai deficit strutturali endemici mai risolti si sommano le conseguenze della crisi pandemica e della guerra in Ucraina con l’aumento dei costi energetici. In Sicilia, anche per alcuni gravi errori nella programmazione e nella gestione dei fondi del Pnrr e del non ottimale utilizzo dei fondi comunitari, si rischia di non…

Leggi tutto

Lo sfogo di un volontario attivista del WWF

Lo sfogo di un volontario attivista del WWF che riassume in poche parole lo sconforto e la passione per l’ambiente che molti amministratori del settore della cosa pubblica dovrebbero possedere. Il Bosco di Scorace, come tanti altri luoghi meravigliosi di Sicilia, non c’è più. È un cumulo di cenere. Con Marco, Francesco e Roberto siamo stati gli ultimi, martedì scorso, 16 agosto, a dare l’addio ad una vegetazione endemica ancora in grado di resistere alle condizioni climatiche ormai avverse anche per loro. Eravamo andati per poi programmare un’escursione da fare in novembre…

Leggi tutto

La crisi di sistema italiana si trascina da un trentennio

Di Mario Di Mauro * La crisi di sistema italiana si trascina da un trentennio.  Che le forze mentali della “Democrazia Cristiana” e del “Partito Comunista Italiano” -ma anche del Craxismo- siano ancora vive, è evidente.  La psico-storia non si dissolve nei “buchi neri”.   E in una Realtà priva di “Avvenire”, il Passato trascina il Presente… ma il trapassato remoto può trascinare solo i suoi fantasmi, i suoi incubi, le sue occasioni perdute. Le sue illusioni e speranze terminali. Non “moriremo democristiani”… Nelle derive caotiche e nelle Tempeste del Secolo XXI è assai…

Leggi tutto

“Serve un’antimafia costruita attraverso formazione e cultura, che cresca nei quartieri”

“Serve un’antimafia che innanzitutto sia costruita attraverso la formazione e la cultura. Un’antimafia che cresca nei quartieri, nel territorio, tra i giovani, tra le varie categorie sociali e produttive, nelle associazioni di volontariato. Un’antimafia dell’impegno concreto. Deve scomparire l’antimafia dei salotti, dei proclami e degli affari. Bisogna ripartire dall’antimafia dei cittadini. Questo è l’impegno che l’associazione Antimafia e Legalità assume, ancora più di prima.” Sono stati questi alcuni degli argomenti affrontati, in occasione della Conferenza Stampa, che si è svolta giovedì scorso nella Sala della Pinacoteca “N. Sciavarrello” P.zza Manganelli…

Leggi tutto

A proposito di SICCITA’.

Di Mario Di Mauro * La siccità al “Nord” diventa una emergenza nazionale. Non neghiamo che il problema esista e che vada fronteggiato energicamente. Ma non dimentichiamo che le analoghe e secolari “emergenze” in Sicilia e in Terronia vengono liquidate da “Roma” con un “arrangiatevi, fatevi una assicurazione sui raccolti, sono cazzi vostri!”. L’aridità della secolare “Politica neocoloniale” è peggio della Siccità. Oltre 50 anni di PAC – Politica Agricola Comunitaria- hanno divorato metà del Bilancio europeo MEC-CEE-UE- ma nessuno ha pensato a un Fondo assicurativo europeo per le emergenze…

Leggi tutto

Dal Mare color del mercurio, dove l’Aria puzza di Peste

Dal Mare color del mercurio, dove l’Aria puzza di Peste… da mezzo secolo lo urliamo nel Deserto coloniale siciliano: gli storici nodi gordiani dei Vel-ENI & C. vengono al collo. Sequestrato il mega impianto di sedicente “depurazione” a Priolo… E’ la Cosa Giusta nel momento sbagliato. Nella Tragedia dell’Olocausto siciliano –con decine di migliaia di morti e devastazioni ambientali di inaudita violenza coloniale- i nodi vengono al collo, nelle nebbie “weaponizzate” di guerre energetiche e militari che vedono i “siciliani” prigionieri secolari di un Grande Gioco di cui non si…

Leggi tutto

24 Maggio: il Piave mormorava

24 Maggio 1915 Tanto per ricordare… Senza commento Il Piave mormoravaCalmo e placido, al passaggioDei primi fanti, il ventiquattro maggioL’esercito marciavaPer raggiunger la frontieraPer far contro il nemico una barriera Muti passaron quella notte i fantiTacere bisognava, e andare avanti S’udiva intanto dalle amate spondeSommesso e lieve il tripudiar dell’ondeEra un presagio dolce e lusinghieroIl Piave mormorò: “Non passa lo straniero” Ma in una notte tristaSi parlò di un fosco eventoE il Piave udiva l’ira e lo sgomentoAhi, quanta gente ha vistaVenir giù, lasciare il tettoPoiché il nemico irruppe a…

Leggi tutto

Cosa accadde in Italia nel 1992?

* Di Mario Di Mauro Lo abbiamo capito subito: e “non abbiamo altro da dichiarare”, come Comunità TerraeLiberAzione. L’italietta è un paese fondato sul “segreto di stato”!. Punto. *** Gli anniversari servono a ricordare: sono “compleanni”. I decennali servono a meditare. I trentennali…dovrebbero produrre bilanci di solide Verità. Non vedo alcuna solida Verità nel trentennale della strage politica di Capaci e di tutto il suo tragico seguito. E che Gladio 2.0, il deep state, con la sua “costituzione materiale” di vasto e demenziale consenso, più o meno “passivo”, vi abbiano…

Leggi tutto

Crisi russo-ucraina: l’interventismo dell’Occidente e i moniti del Novecento

In anteprima il saggio di Carlo Ruta, direttore scientifico del Laboratorio degli Annali di storia, che uscirà nel quarto volume degli «Annali di storia dei mutamenti globali». Di Carlo Ruta Dilaga oggi il convincimento che il Mondo sia sprofondato in una nuova guerra fredda, ma le cose non stanno così. La guerra fredda, che per circa 40 anni, dagli ultimi anni quaranta a tutti gli ottanta del Novecento, ha diviso una parte cospicua del Globo in due sistemi contrapposti, militari e politici, quindi in due sfere d’influenza, si è risolta…

Leggi tutto