Nuovo Dpcm, ristoranti: “Condannati a morte”

“L’ultimo Dpcm abbandona la ristorazione italiana e in particolare condanna a morte la filiera romana. Siamo increduli e sfiduciati. Non siamo noi gli untori, è bene ribadirlo, anche se i provvedimenti recenti e in corso continuano fortemente a penalizzare gli esercenti. Una categoria che produce ricchezza, paga le tasse e soprattutto ha rispettato da marzo a oggi i dispositivi contenuti nei Dpcm e nelle ordinanze della Regione Lazio e del Comune di Roma. Nonostante questo, con grande senso di responsabilità, rimaniamo aperti al dialogo per aiutare il ‘sistema-Italia’ e la…

Leggi tutto

Le prospettive contrattuali per gli infermieri

Quali sono le prospettive odierne per gli infermieri e per i professionisti sanitari da un punto di vista economico e di posizione contrattuale? Una risposta la fornisce il Segretario Generale della Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti, organizzazione costituente della Confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei, dopo le manifestazioni del 15 a Roma cui il Coordinamento Nazionale Infermieri della Fsi-Usae non ha partecipato: “Non devo ripetere le ragioni della mancata partecipazione del Cni che è già stata abbondantemente spiegata dalle Coordinatrici Nazionali Mura e Pace. Abbiamo assistito a due belle manifestazioni, bisogna dirlo.…

Leggi tutto

Manovra: le decisioni

Proroga della cassa integrazione, aiuti ai settori più colpiti durante l’emergenza Covid, stop alle cartelle esattoriali e assegno unico per i figli a partire da luglio 2021. Sono alcune delle misure annunciate dal governo dopo il via libera nella notte alla manovra da 40 miliardi, con la formula ‘salvo intese’, e al decreto sulle riscossioni. Queste, nel dettaglio, le decisioni più importanti assunte dal Consiglio dei ministri. DL BILANCIO 2021 E DOCUMENTO PROGRAMMATICO DI BILANCIO (DPB) – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per…

Leggi tutto

Bonomi: “Siamo a seconda ondata Covid, ma che è stato fatto?”

“Nessuno era preparato al Coronavirus e riconosco al governo che era difficile fronteggiare ad affrontare quella fase. Ma bisognava guardare al futuro e invece siamo ancora nell’emergenza. Stiamo fronteggiando una seconda ondata: che abbiamo fatto nel frattempo?” Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, chiudendo la due giorni di lavoro dei giovani imprenditori di Confindustria. “La curva è ripartita e non siamo in grado di monitorarla. Immuni, la gente non la scarica, non ci sono tamponi. Non è possibile. Serve ricreare fiducia”, incalza, sottolineando come le aziende siano “sicure”. “Non…

Leggi tutto

Stop cartelle esattoriali fino al 31 dicembre

E’ terminato (poco dopo le 2 di stamane) a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri. La riunione, convocata per le 23.30 di ieri, è poi iniziata all’1.10. Il Cdm ha approvato il dpb, lo schema della legge di bilancio, con la formula ‘salvo intese’ e il decreto sulle riscossioni che prevede uno stop alle cartelle esattoriali. Il Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende, ha approvato il dl riscossione che sospende i pagamenti delle cartelle esattoriali fino al 31 dicembre 2020. Il provvedimento prevede una proroga della sospensione dei pagamenti…

Leggi tutto

Allarme Confcommercio: “Evitare secondo lockdown”

“Questa nuova emergenza sanitaria, con coprifuochi e chiusure anticipate dei pubblici esercizi, aumenta l’incertezza e mette a rischio decine di migliaia di imprese”. E’ quanto afferma il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli. “Sono prioritarie misure efficaci anti Covid e con una economia già in ginocchio va assolutamente evitato un secondo lockdown” sostiene. “Il Governo deve sostenere con maggiori e più veloci indennizzi le imprese in difficoltà, altrimenti a fine anno rischieremo gravi, gravissime conseguenze per l’occupazione” conclude Sangalli. (AdnKronos)

Leggi tutto

Franchi (Federmeccanica): “Non si protegge lavoro con blocco licenziamenti”

(Adnkronos) – “Non si protegge il lavoro con il blocco dei licenziamenti. Il tema è creare lavoro, alimentare la domanda di lavoro di qualità. Chi ha le ‘leve’ per aumentare questa domanda -con opere pubbliche, investimenti- utilizzi queste leve e alimenti la domanda. Federmeccanica crede nel importanza della contratto nazionale, però esso deve essere sostenibile per le imprese. Deve essere rapportato alla realtà del momento”. Ad affermarlo, in occasione della presentazione della 155° Indagine Congiunturale di Federmeccanica, è il direttore generale, Stefano Franchi. Su tema politiche attive, “per proteggere il…

Leggi tutto

Morto lo storico sindacalista catanese Nino Parisi

E’ morto stamane a Catania all’età di 87 anni lo storico sindacalista Nino Parisi. Lo ha reso noto l’UGL. “Successore del primo responsabile provinciale del sindacato tradizionalmente vicino alla destra, allora denominato Cisnal, onorevole Gaetano La Terza, Parisi è stato per oltre quarant’anni alla guida della sigla prima di cedere il passo nel 2006 a Carmelo Mazzeo. Fu anche consigliere comunale del Comune di Catania in più consiliature sotto le insegne del Movimento sociale italiano. A Nino Parisi sono legate particolarmente le numerose svolte del sindacato a livello nazionale come…

Leggi tutto

“Al Sud fino a 800 mila posti a rischio”

“Rischiamo di arrivare a fine anno con 600 – 800 mila posti di lavoro in meno al Sud”. Lo afferma in audizione sul Recovery in ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, sulla base delle stime del rapporto Svimez. Intervenendo davanti alla commissione Bilancio il ministro aggiunge che il recovery plan “dà l’occasione di individuare obiettivi precisi e fabbisogni di investimento e questo fa la differenza”. (AdnKronos)

Leggi tutto

Scuola, concorso dal 22 ottobre: unica prova scritta

E’ iniziato l’incontro tra i sindacati della scuola e il ministero dell’Istruzione per discutere del concorso straordinario per i prof. Il concorso, per 32mila posti, che riguarderà i docenti precari che hanno svolto almeno tre anni di servizio. A quanto si apprende, sarebbe stata confermata la data del 22 ottobre per l’avvio del concorso straordinario, che si terrà su più giorni anche se ci sarà un’unica prova scritta. Le prove si svolgeranno in più giorni e, sempre secondo quanto viene riferito, si terranno fino al 9 novembre. La prova del…

Leggi tutto

Causa Covid l’Italia rischia un boom dei lavoratori in nero

A causa del Covidl’Italia rischia un boom dei lavoratori in nero. Lo rileva la Cgia osservando che i lavoratori irregolari sono già 3,3 milioni, per lo più al Sud. A questo si aggiunge il fatto che la crisi determinata dall’emergenza sanitaria potrebbe far esplodere l’esercito degli abusivi e dei lavoratori in nero presenti in Italia. Stando alle previsioni dell’Istat, infatti, entro la fine di quest’anno circa 3,6 milioni di addetti rischiano di perdere il posto di lavoro, riferisce la Cgia. Secondo l’Ufficio studi della Cgia una parte di questi esuberi…

Leggi tutto