Gdf, 4 arresti ad Agrigento per favoreggiamento immigrazione clandestina

Con l’accusa di associazione per delinquere e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina i finanzieri del Comando provinciale di Agrigento hanno arrestato Nicolò Vancheri, detto Massimo, 55 anni, ragioniere, i senegalesi Thierno Moutaga Fall, 44 anni, e Papa Ndyae, detto Papi, 67 anni, entrambi residenti ad Agrigento, e l’imprenditore Salvatore Randisi, 35 anni. Per i primi tre è stata disposta la custodia cautelare in carcere, il quarto è stato posto ai domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip di Palermo su richiesta della Procura del capoluogo…

Leggi tutto

Nel 54esimo anniversario sisma Belice, inaugurata mostra a Montevago

Con l’inaugurazione della mostra “Salvati e Ritrovati” hanno preso il via ieri a Montevago le celebrazioni in ricordo del 54esimo anniversario del sisma che la notte fra il 14 e il 15 gennaio ‘68 devastò la Valle del Belìce. La mostra “Salvati e Ritrovati – I tesori di Montevago restituiti alla comunità”, promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’Arcidiocesi di Agrigento, mette in vetrina nella nuova chiesa Madre i reperti e gli oggetti sacri rinvenuti durante i lavori di catalogazione e restauro della vecchia cattedrale distrutta dal terremoto. La stessa…

Leggi tutto

Tragedia Ravanusa: Procura dispone dissequestro area esplosione

La Procura di Agrigento ha disposto il dissequestro dell’area del quadrilatero interessato alla esplosione di via Trilussa in Ravanusa “non più necessario ai disposti rilievi ed accertamenti tecnici”. “Il provvedimento, adottato in tempi brevi rispetto all’evento, si è reso opportuno anche al fine di alleviare i disagi della popolazione e favorirne la ripresa economica e sociale – dice il Procuratore Luigi Patronaggio – I consulenti tecnici del pm, presenti quelli di parte e le difese, hanno prelevato materiale e segmenti della tubazione della rete di distribuzione, con particolare attenzione al…

Leggi tutto

In Sicilia da domenica 42 Comuni in “Zona arancione” Covid

In Sicilia sono altri 42 i Comuni dichiarati zona arancione’ da domenica, 9 gennaio, fino a mercoledì 19 gennaio compreso. Lo prevede l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe, per contenere i contagi da Coronavirus nei territori coinvolti. Le misure restrittive anti-Covid saranno in vigore nella provincia di Agrigento a Canicattì e Palma di Montechiaro; nella provincia di Caltanissetta, a Caltanissetta e Gela; nella provincia di Enna, ad Agira, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Catenanuova, Centuripe, Cerami, Enna, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Nissoria, Piazza…

Leggi tutto

Tragedia Ravanusa: avvisi garanzia a vertici “Italgas Reti”

Pool Procura Agrigento al lavoro su “bolla” metano La Procura di Agrigento, che ha notificato gli avvisi di garanzia ai vertici di ‘Italgas Reti’, sia regionali che nazionali, è al lavoro dallo scorso 12 dicembre per capire il motivo che ha provocato l’esplosione che ha causato 9 morti. “L’esplosione è stata prodotta da una ‘bolla’ o ‘camera’ di metano innescata da una casuale scintilla”, aveva spiegato nei giornis corsi il Procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio. “Si sta cercando di ricostruire la dinamica dell’esplosione e del successivo propagarsi della ‘palla…

Leggi tutto

Maxi operazione antidroga dei carabinieri nell’Agrigentino, 26 arresti

Maxi operazione antidroga nell’Agrigentino. Dalle prime ore del mattino i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia carabinieri di Agrigento stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 26 persone ritenute responsabili di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti di tipo cocaina e hashish ad Agrigento e provincia. L’operazione, coordinata dalla Procura della città dei templi, vede impegnati 150 militari supportati dai reparti speciali dell’Arma. Fiumi di cocaina su asse Caltanissetta-Agrigento Fiumi di cocaina da Canicattì e Caltanissetta arrivavano sulle piazze di spaccio di Agrigento. Ventisei le misure…

Leggi tutto

Palma Montechiaro in lutto per morte bimba 2 anni in rogo palazzina

Sarà lutto cittadino a Palma di Montechiaro, nell’Agrigentino, nel giorno dei funerali della piccola Ginevra, la bimba di 2 anni e mezzo morta ieri sera a causa del rogo divampato in una palazzina di due piani in via San Giuseppe, nel centro storico cittadino. Ad annunciarlo è il sindaco Stefano Castellino, spiegando che lo stesso Comune pagherà le spese della cerimonia funebre e si farà carico del ripristino dell’immobile non appena sarà dissequestrato. Intanto, la macchina della solidarietà si è subito messa in moto per dare un tetto alla famiglia…

Leggi tutto

Tragedia Ravanusa: sotto le macerie rinvenute altre 4 vittime, si cercano 2 dispersi

Sono proseguite per tutta la notte le ricerche dei sei dispersi dopo l’esplosione avvenuta sabato sera a Ravanusa. I Vigili del fuoco non si sono mai fermati, con l’aiuto dei generatori elettrici hanno lavorato, anche a mani nude, tra le macerie. Le ricerche proseguono a oltranza. Tra le sei persone disperse c’è anche una giovane donna incinta al nono mese, Selene Pagliarello. Insieme con il marito Giuseppe Carmina. Ieri sono stati estratti i corpi di tre vittime, due donne e un uomo. Dopo ore di ricerche i Vigili del fuoco…

Leggi tutto

Esplosione Ravanusa, crollate diverse palazzine. Bilancio drammatico

Il colonnello Vittorio Stingo: “Palazzi ingoiati da esplosione sotterranea, scenario drammatico”. Coinvolto raggio di 10mila metri quadri, forse fuga di metano ma non si esclude nessuna pista Sono diverse, 4 o 5, le palazzine crollate la notte scorsa dopo l’esplosione avvenuta a Ravanusa (Agrigento). Due di queste, come dicono i Vigili del Fuoco sono “polverizzate”, altre palazzine sono state fortemente danneggiate. L’onda d’urto ha raggiunto anche i 500 metri di distanza, danneggiando anche vetri e suppellettili di edifici lontani dal luogo del disastro. Due finora i superstiti (due anziane sorelle), quattro le vittime accertate comunicate…

Leggi tutto

Porto Empedocle, violenza sessuale di gruppo: arrestati 5 minori e un adulto egiziani

Il Commissariato della Polizia di Stato di Porto Empedocle ha posto in stato di fermo un cittadino egiziano maggiorenne e altri cinque cittadini egiziani minorenni per i reati di violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona. Le vittime sono minorenni, anch’essi extracomunitari. Le violenze sarebbero avvenute all’interno del centro di accoglienza di Siculiana e sono stati denunciati alle competenti Procure della Repubblica di Agrigento e dei Minorenni di Palermo. L’Autorità Giudiziaria procederà a richiedere la convalida dei fermi e a svolgere le ulteriori indagini le quali potrebbero disvelare altri…

Leggi tutto

Falsa base militare “Punta Bianca” Agrigento: truffa a 160 persone

C’erano le mappe della fantomatica base militare da costruire a Punta Bianca, ad Agrigento, e anche il libro mastro dei truffati. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri di Canicattì, durante una perquisizione effettuata il 7 settembre 2020 nell’ambito dell’indagine che vede indagate tre persone, accusate di aver operato, tra 2020 e agosto 2021, in una vera e propria associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Almeno 160 le vittime, soprattutto disoccupati, nella provincia di Agrigento, ma anche di Caltanissetta e Palermo, tutte ingannate con la promessa di un posto di lavoro in un’immaginaria…

Leggi tutto

Asse mafioso Sicilia-Malta per scommesse on line: arresti

Dalle prime ore dell’alba, 150 uomini della Polizia di Stato sono impiegati nelle province di Palermo, Ragusa, Messina, Agrigento e Trapani per dare esecuzione all’ordinanza di applicazione di misure cautelari e reali emessa dal gip di Palermo, su richiesta della Dda del capoluogo, nei confronti di 12 soggetti indagati, a vario titolo, per il reato di associazione per delinquere semplice, illecite scommesse on line e intestazione fittizia di beni. Gli indagati si sarebbero “associati tra loro allo scopo di procedere sul territorio nazionale ad un’attività organizzata volta ad accettare e…

Leggi tutto

Maltempo in Sicilia: ad Agrigento appello a non uscire da casa

Maltempo in Sicilia. “Non uscite di casa. La condizione è di gran rischio”, è l’appello lanciato ai cittadini dal prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa. “Il vortice Mediterraneo, al momento, sta scaricando a mare, ma è molto vicino all’area Nord dell’Agrigentino – afferma – L’ondata di forte maltempo sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario. Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l’evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a…

Leggi tutto

A Raffadali droga a minorenni e linguaggio in codice: 4 arresti

Eseguite dai carabinieri a Raffadali 4 misure cautelari, ricercata quinta persona emigrata in Germania La droga veniva venduta anche ai minorenni e lo spaccio avveniva in pieno giorno. Per concordare quantità e appuntamenti gli arrestati utilizzavano un linguaggio in codice. E’ quanto emerge dal blitz antidroga eseguito dai carabinieri della Stazione di Raffadali, con il supporto del personale della Compagnia di Agrigento guidata dal maggiore Marco La Rovere, che stamani hanno eseguito quattro misure cautelari. Una quinta persona destinataria di analogo provvedimento ed emigrata in Germania, è attivamente ricercata.  Agli…

Leggi tutto

Fermo 5 scafisti maxi sbarco Lampedusa: migranti stipati in barcone per nazionalità

Procura di Agrigento ha contestato aggravante “trattamento inumano” Violenze e disparità di trattamento su base razzista. Trapelano altri particolari dal fermo dei 5 egiziani per lo sbarco dei 530 migranti a Lampedusa del 28 agosto scorso. Il fermo, disposto dalla Procura di Agrigento guidata da Luigi Patronaggio, ed eseguito ieri dalla Squadra mobile della città dei templi e dal Reparto aereo navale della Guardia di finanza di Palermo, è un primo riscontro alle indagini avviate immediatamente dopo lo sbarco in collaborazione con la Dda del capoluogo siciliano. In base a…

Leggi tutto

Agrigento, omicidio di Salvatore Lupo: fermato l’ex suocero

A distanza di tre settimane dall’omicidio dell’ex presidente del Consiglio comunale di Favara Salvatore Lupo di 45 anni, i Carabinieri della Compagnia di Agrigento hanno eseguito a Favara un fermo di indiziato di delitto, firmato dal procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, nonché dai sostituti procuratori Paola Vetro e Chiara Bisso. I carabinieri hanno fermato l’ex suocero Giuseppe Barba di 66 anni ritenuto responsabile dell’omicidio. L’imprenditore favarese, molto noto in paese, era stato ucciso il 15 agosto scorso, con tre colpi di pistola, all’interno di un bar al centro di Favara.…

Leggi tutto

Blitz antidroga a Ribera, catturato uno dei 4 tunisini ricercati

Si nascondeva in una grotta in una zona di campagna E’ stato rintracciato e arrestato uno dei quattro tunisini sfuggito alla cattura nel corso dell’operazione antidroga ‘Drive-in’, con cui i carabinieri hanno smantellato a Ribera, nell’Agrigentino, una piazza di spaccio in cui operavano cittadini extracomunitari. Il gruppo si era impadronito di un intero quartiere di Ribera in via Tevere, utilizzandolo come base operativa per l’attività di spaccio di cocaina, hashish e marijuana.  L’uomo, R.A. di 38 anni, è stato rintracciato dai militari in località Ciagolaro all’interno di una grotta in una zona…

Leggi tutto