Morto il boss Raffaele Cutolo

E’ morto Raffaele Cutolo. Il boss, che aveva 79 anni, è stato il fondatore della Nuova Camorra Organizzata. Cutolo era detenuto nel carcere di Parma e di recente era stato ricoverato nel reparto sanitario della casa circondariale. E’ quanto si apprende da fonti vicine alla famiglia. “Cutolo ormai era finito da tempo, so che stava malissimo. Mi dispiace come uomo”. Così Felice Di Persia, sostituto procuratore che avviò l’inchiesta sulla Nuova Camorra Organizzata, commenta all’Adnkronos la scomparsa di Cutolo. “E’ l’unico che non si è pentito – riflette Di Persia…

Leggi tutto

Operazione della Polizia da Milano a Catania: 160 ordinanze cautelari

Dalle prime ore di questa mattina la Polizia sta eseguendo 160 ordinanze di custodia cautelare in carcere in sei diverse operazioni di polizia giudiziaria sul territorio nazionale, impiegando oltre 750 uomini. Le complesse indagini coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine hanno permesso di colpire duramente diverse organizzazioni criminali. Sono 80 gli arresti che si stanno eseguendo a Roma, Salerno e Milano nei confronti di appartenenti a diversi gruppi criminali operanti in quei territori, dediti allo smercio massivo di notevoli quantità di sostanze stupefacenti. Contestualmente a Reggio Emilia…

Leggi tutto

Narcotrafficanti: blitz Finanza e arresti tra Campania, Sicilia, Piemonte e Lombardia

Dalle prime ore dell’alba oltre 200 finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, stanno eseguendo arresti e perquisizioni tra la Campania, la Sicilia, il Piemonte e la Lombardia nei confronti dei componenti di tre distinti gruppi criminali di narcotrafficanti con base operativa nei quartieri Scampia e Secondigliano del capoluogo e a Torre Annunziata, a Napoli. OPERAZIONE DELLA POLIZIA Altra operazione viene condotta dalla Polizia di Stato che è impegnata dalle prime ore dell’alba in tre distinte azioni volte a sgominare pericolose associazioni criminali, specializzate nel traffico,…

Leggi tutto

Smembrato asse della droga Napoli-Palermo: 5 arresti

Smembrato asse della droga Napoli-Palermo. Cinque misure cautelari, emesse dal gip di Palermo nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, sono state eseguite dalla Polizia. In carcere sono finiti per reati in materia di stupefacenti: Gioacchino Di Maggio, 39 anni, e Salvatore Gnoffo, 31 anni. Arresti domiciliari, invece, per C.A., 33 anni, e M.C., 49 anni. Per favoreggiamento reale, invece, sono stati disposti i domiciliari a carico di P.F., 26 anni. Durante l’indagine, scattata nel luglio 2019 e andata avanti sino a febbraio 2020, sono stati sequestrati circa 160…

Leggi tutto

Procida Capitale italiana della Cultura per il 2022

E’ Procida la Capitale italiana della Cultura per il 2022. Lo ha annunciato il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini nel corso della cerimonia di proclamazione. Procida ha superato la concorrenza delle altre città finaliste in corsa per il titolo e scelte dalla giuria presieduta dal Stefano Baia Curioni: Bari, Ancona, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Procida, Taranto e Grecia Salentina, Trapani, Verbania Lago Maggiore e Volterra. “Siamo onorati, grazie per questa opportunità storica che senz’altro coglieremo lavorando sodo per rendere orgogliosa l’Italia di questa bella…

Leggi tutto

Voragine di 2000 metri quadri all’Ospedale del Mare di Napoli

Un’esplosione vicino a un impianto di ossigeno ha provocato un’enorme voragine stamane a Napoli, all’interno del parcheggio dell’Ospedale del Mare. Tra le 06.30 e 6.45 di questa mattina si è avvertito un forte boato all’interno dell’area parcheggio di Ponticelli. La voragine misura circa 2000 metri quadrati per una profondità di circa 20 metri. I Vigili del Fuoco sono sul posto, riferisce in una nota la Asl Napoli 1 Centro, e benché la voragine abbia inghiottito alcune auto, al momento pare che non siano state coinvolte persone. Sul posto anche il…

Leggi tutto

Nino D’Angelo: “Spero che San Gennaro ci ripensi e faccia il miracolo”

“Io sono cattolico, credo in Dio e spero che il miracolo San Gennaro lo faccia, che ci ripensi, perché quando non lo fa, storicamente succede di tutto. E infatti…”. Così Nino D’Angelo commenta con l’Adnkronos il ‘mancato’ prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro, attesa dai fedeli per il 16 dicembre. “San Gennaro è il nostro santo protettore -dice l’attore e cantante partenopeo – e anche se non sono molto preparato sul tema dei miracoli dal punto di vista teologico, so che quando non si verifica non è un…

Leggi tutto

Il miracolo di San Gennaro non si ripete

Il miracolo di San Gennaro non si ripete, il sangue resta solido. Il prodigio era atteso nella giornata di oggi, 16 dicembre, ultima delle tre date nelle quali tradizionalmente si ripete. L’abate della Cappella di San Gennaro del Duomo di Napoli, monsignor Vincenzo De Gregorio, lo ha annunciato al termine della messa celebrata alle 9 sull’altare del Duomo: “Quando abbiamo preso la teca dalla cassaforte – ha spiegato l’abate – il sangue era assolutamente solido e rimane assolutamente solido“. Alle 9 l’abate della Cappella di San Gennaro, monsignor De Gregorio,…

Leggi tutto

Beni culturali: Carabinieri Tpc sventano traffico reperti

Una complessa indagine condotta in Italia e all’estero dai Carabinieri del Reparto Operativo per la Tutela del Patrimonio Culturale (TPC), coadiuvati dal Nucleo TPC di Napoli e coordinati dalla Procura della Repubblica di Napoli – Gruppo di lavoro tutela dei beni culturali (Sostituto Procuratore Dott.ssa Ludovica Giugni, coordinatore il Procuratore Aggiunto Dott. Vincenzo Piscitelli), ha portato al deferimento per riciclaggio di un avvocato e al recupero di circa cento reperti archeologici, di diversa fattura, provenienza ed epoca, con una stima commerciale pari a circa 600.000 euro. Al termine della complessa…

Leggi tutto

Campania e Toscana zona rossa da domenica

Campania e Toscana in zona rossa. Lo stabilisce l’ordinanza che il ministro della Salute, Roberto Speranza, si appresta a firmare e che entrerà in vigore domenica. Passano in area arancione Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche. Lo affermano fonti del ministero della Salute. “La Campania è zona rossa. Me lo ha detto Speranza”. Sono le parole del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in un video su Facebook. “Avevo appena firmato l’ordinanza della quale tanto si è parlato in questi giorni e sulla quale abbiamo tanto lavorato con i miei…

Leggi tutto

Milano, Torino, Napoli: in piazza contro le misure anti-covid

Tensione a Milano, Torino e Napoli nel corso dei cortei contro le misure anti-Covid. MILANO – Nella metropoli lombarda circa un centinaio di manifestanti al grido di ‘libertà libertà’ e ‘vogliamo i soldi’ hanno sfilato lungo corso Buenos Aires, dove hanno esploso dei petardi e hanno lanciato una molotov contro un’auto dei vigili urbani, che però non è stata colpita. Dopo essersi diretti verso Porta Venezia, sono arrivati in piazza della Repubblica. I manifestanti hanno tentato anche un assalto, sventato dalle forze dell’ordine, sotto la sede della Regione Lombardia. Dopo…

Leggi tutto

Scontri Napoli, Annunziata a De Magistris in tv: “Perché non va lì?”

“Non sarebbe utile che in questo momento lei ci lasciasse e andasse lì?”. E’ la domanda che Lucia Annunziata ha rivolto al sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, dagli studi del programma di Rai 3 ‘Titolo Quinto’. Il primo cittadino partenopeo era in diretta tv durante gli scontri di ieri a sera a Napoli, dove centinaia di persone sono scese in strada per protestare contro le misure restrittive volute dal governatore campano Vincenzo De Luca. “Sì adesso vado. Posso pure andare, ma non è che posso andare dentro allo scontro…

Leggi tutto

Napoli, sparatoria con polizia: morto rapinatore 17enne

Un rapinatore è morto e un altro è rimasto ferito in un conflitto a fuoco con agenti di Polizia a Napoli. Secondo quanto si apprende, gli agenti sarebbero intervenuti la scorsa notte per sventare un tentativo di rapina a mano armata in via Duomo, nei pressi della zona portuale, ai danni di tre automobilisti. Ne sarebbe quindi scaturito un conflitto a fuoco nel quale ha avuto la peggio uno dei due rapinatori, un 17enne, morto sul posto, mentre l’altro – un 18enne – è stato arrestato. Le vittime della rapina vengono…

Leggi tutto