Delitto Cerciello: condanna all’ergastolo per i due americani

Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjorth condannati all’ergastolo nel processo per l’omicidio di Mario Cerciello Rega. E’ la sentenza dei giudici della prima corte d’Assise di Roma, presieduta da Marina Finiti, nel processo sull’omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri ucciso con undici coltellate il 26 luglio del 2019. La decisione è arrivata dopo oltre tredici ore di camera di consiglio. Per i due imputati, accusati di concorso in omicidio, il pm Maria Sabina Calabretta aveva chiesto la condanna all’ergastolo. La prima corte d’Assise di Roma ha inoltre disposto un…

Leggi tutto

Giudici in Camera di consiglio per sentenza omicidio Cerciello

I giudici della Prima corte d’Assise sono entrati in Camera di consiglio per emettere la sentenza del processo sull’omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega ucciso con undici coltellate il 26 luglio del 2019 a Roma. Per i due imputati, gli americani Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjorth, accusati di concorso in omicidio, il pm Maria Sabina Calabretta ha chiesto la condanna all’ergastolo. In aula sono presenti i familiari del vicebrigadiere e la vedova Rosa Maria Esilio. La sentenza potrebbe arrivare in serata o domani. Accusa e difese in…

Leggi tutto

Sette ex brigatisti rossi arrestati a Parigi da antiterrorismo polizia italiana

Gigantesca operazione antiterrorismo della polizia italiana in Francia. In collaborazione con l’antiterrorismo francese uomini del capo della Polizia di Stato Lamberto Giannini hanno individuato e catturato 7 ex brigatisti italiani che risiedevano i Francia, l’operazione è tuttora in corso ed è finalizzata all’estradizione in Italia dei fermati. All’appello mancherebbero tre brigatisti che si sarebbero dati alla fuga poco prima di essere individuati. L’operazione dell’antiterrorismo della Polizia di Stato è avvenuta in collaborazione con il servizio di cooperazione internazionale Scip e all’esperto per la sicurezza della polizia italiana in Francia. I…

Leggi tutto

Tensione a Roma: scontri e bombe carta per la protesta “Io apro”

Centro di Roma blindato e tutte le ztl chiuse per evitare assembramenti durante la manifestazione non autorizzata davanti a Montecitorio, organizzata dal movimento dei ristoratori ‘Io apro’. Le forze dell’ordine hanno chiuso tutti gli ingressi che portano alla piazza di Montecitorio e i manifestanti si stanno raggruppando a piazza San Lorenzo in Lucina. “Libertà, libertà”, gridano. “Ci stanno negando il diritto a manifestare – grida una signora proprietaria di un ristorante a Firenze – sarebbe questa la vostra democrazia?”. Un gruppo si è ritrovato anche in piazza San Silvestro. “Riaperture…

Leggi tutto

Blindato da Polizia Palazzo Chigi per manifestazione “Io apro”

Elicottero in volo sul centro storico di Roma, dove al momento c’è una blindatura ‘light’ delle vie attorno a Palazzo Chigi, Montecitorio e Senato, con transenne e polizia che vigilano sulle persone in entrata e uscita, in attesa della manifestazione ‘Io apro’, con ben 130 pullman in arrivo da tutta Italia. Alle 13, spiegano fonti di Polizia all’Adnkronos, le strade attorno ai Palazzi a cui puntano i manifestanti che chiedono aperture immediate verranno chiuse -anche attraverso il dispiegamento di blindati- per evitare che riaccada quanto registrato la settimana scorsa, con…

Leggi tutto

Non autorizzata da Questura protesta ristoratori domani a Roma

La protesta a sostegno delle “categorie commerciali ed imprenditoriali e “contro le chiusure imposte alle attività commerciali” organizzata per domani lunedì 12 aprile a Roma non è autorizzata. Così in una nota la Questura di Roma che sottolinea come “la piazza di Montecitorio è stata formalmente vietata” al Movimento ‘IoApro’ in quanto “già concessa”. ”E’ stato diffuso, sui social network, l’invito esteso a numerosi gruppi di persone, da parte di rappresentanti del Movimento ‘IoApro’ a partecipare nella giornata di domani 12 aprile 2021 dalle ore 14.00 alle ore 19.00, ad…

Leggi tutto

Protestano i ristoratori: alta tensione a Montecitorio

Ristoratori e commercianti stanno protestando a Roma in piazza Montecitorio. In più momenti è stato forzato il cordone di polizia, ma le forze dell’ordine hanno respinto i manifestanti. Lancio di qualche fumogeno e qualche bottiglia. Un poliziotto è rimasto ferito alla testa. La tensione non diminuisce davanti a Montecitorio durante la manifestazione di diverse categorie di esercenti, dai ristoratori ai proprietari di palestre, che chiedono la riapertura delle attività. I manifestanti continuano ad affollare lo slargo davanti alla Camera e pressano le transenne che circondano Montecitorio. “Buffoni, vergogna, libertà”, i…

Leggi tutto

Spionaggio: arrestato ufficiale della Marina, 2 funzionari russi espulsi

E’ accaduto a Roma. Avrebbe ceduto documenti di natura militare in cambio di 5mila euro a militare delle Forze Armate russe. Procura militare apre fascicolo. Sono accusati di spionaggio e rivelazione di segreto l’ufficiale della Marina Militare e l’ufficiale delle Forze Armate russe di stanza nel nostro Paese fermati ieri sera dai carabinieri. L’intervento è avvenuto in occasione di un incontro clandestino tra i due, sorpresi in flagranza immediatamente dopo la cessione di documentazione da parte dell’ufficiale italiano in cambio di una somma di denaro. Il capitano di fregata è…

Leggi tutto

Rapimento Moro: prelievo dna di 7 terroristi ritenuti “estranei” all’agguato

A 43 anni dal rapimento di Aldo Moro, il gip romano Francesco Patrone ha autorizzato la richiesta di prelievo del Dna (avanzata dal pm Eugenio Albamonte) per alcuni brigatisti già condannati per il sequestro del dirigente democristiano, ma anche per alcuni militanti delle Br finora considerati estranei all’agguato di via Fani. Il prelievo del Dna è avvenuto a fine febbraio 2021 nei locali della Questura di Roma, ed è stato coattivo visto che molti brigatisti non avevano voluto sottoporvisi volontariamente. Lo rende noto l’Huffington Post. Si tratta infatti di comparare…

Leggi tutto

L’imprenditore Francesco Polidori, fondatore Cepu, arrestato per bancarotta

(AdnKronos) – Francesco Polidori, fondatore di Cepu, il gruppo che si occupa di istruzione e formazione universitaria, è finito ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma che vede coinvolti 6 soggetti responsabili, a vario titolo, dei reati di bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. I finanzieri del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria questa mattina hanno eseguito un’ordinanza di arresti domiciliari per l’imprenditore e una misura interdittiva del divieto temporaneo di esercitare attività di impresa per un anno nei confronti di un suo collaboratore risultato essere…

Leggi tutto

Processo omicidio Cerciello: pm chiede ergastolo per americani

Condannare Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth alla pena dell’ergastolo con isolamento diurno per l’omicidio di Mario Cerciello Rega. Questa la richiesta del sostituto procuratore di Roma Maria Sabina Calabretta al termine della requisitoria nel processo che vede imputati i due americani per l’omicidio del vicebrigadiere, ucciso con undici coltellate il 26 luglio del 2019 a Roma. In aula è presente anche il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia che ha coordinato l’inchiesta. All’udienza davanti alla Corte d’Assise hanno assistito entrambi gli imputati. IL PM: “NON UCCIDERLO UN’ALTRA VOLTA” “Gravi sono…

Leggi tutto

Indagato ex ministro Saverio Romano nell’inchiesta mascherine

L’ex ministro delle Politiche agricole Saverio Romano è indagato per traffico di influenze illecite nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma per la fornitura di mascherine e camici. In seguito all’indagine riguardante la fornitura di 5 milioni di mascherine FFP2 e 430.000 camici da parte della European Network Tlc nella prima fase dell’emergenza sanitaria per un prezzo complessivo di circa 22 milioni di euro sono finiti agli arresti domiciliari Andelko Aleksic, Vittorio Farina, e Domenico Romeo indagati, a vario titolo e a seconda delle posizioni, per frode nelle pubbliche forniture, truffa…

Leggi tutto

Uil in lutto per la morte di Pietro Larizza

La Uil è in lutto. È morto Pietro Larizza. Dirigente storico del sindacato di via Lucullo, Larizza è stato segretario generale dal 1992 al 2000, promuovendo e vivendo, da protagonista, la stagione della concertazione che portò alla firma del famoso Protocollo del luglio 1993 con il Governo Ciampi. Successivamente ha ricoperto l’incarico di presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, tra il 2000 e il 2005. Alle elezioni politiche italiane del 2006 è candidato al Senato della repubblica, in regione Lazio, nelle liste dei Democratici di Sinistra, risultando tuttavia il primo dei non eletti. Diventa senatore il 28…

Leggi tutto

Rapporto DIA: mafia ancora organizzazione verticistica, strutturata in famiglie

“La struttura delle organizzazioni malavitose nel territorio siciliano risulta eterogenea evidenziando nella parte occidentale dell’isola ‘famiglie’ più rigidamente strutturate ed ancorate al territorio di riferimento, mentre in quella centro-orientale sodalizi dai contorni più fluidi e flessibili. Tuttavia, la pervasività della criminalità mafiosa appare su tutta la Regione ugualmente aggressiva”. Lo si legge nella relazione semestrale della Dia che sottolinea come cosa nostra si muova “grande cautela operativa e sta tentando di serrare le fila anche riammettendo nei suoi ranghi le nuove generazioni degli ‘scappati’ dalla guerra di mafia degli anni…

Leggi tutto

67 giudici scrivono a Mattarella per il “caos Procure” dopo Palamara

Di Elvira Terranova AdnKronos – Lettera aperta al Presidente della Repubblica e del Csm dopo il caso Palamara ‘Intervento immediato’ Chiedono un “intervento immediato” del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “nel suo ruolo di garante della Costituzione”, “affinché sia finalmente intrapreso il cammino per l’eliminazione dei fattori distorsivi dell’imparzialità e buon andamento della funzione di autogoverno”, “ripristinando la legalità delle sue dinamiche”. E ritengono che serva “il sorteggio per la selezione dei componenti del Csm”. Sono 67 i magistrati di tutta Italia che si rivolgono direttamente al Capo dello Stato…

Leggi tutto

Capitano Ultimo va in pensione

Al Ros a ricordare dove è nata la battaglia Il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, meglio conosciuto come Capitano Ultimo, va in pensione. “Nell’ultimo giorno, le mie lacrime e il mio sorriso alla Bandiera di Guerra dell’ Arma dei #Carabinieri. Al Popolo italiano tutta la mia vita”, scrive su Twitter l’ufficiale che si è recato al Ros di Roma per salutare i colleghi. Già capo dell’unità Crimor dei Ros dei Carabinieri, De Caprio divenne famoso soprattutto per l’arresto del boss di cosa nostra Totò Riina. “Oggi al Ros a…

Leggi tutto

Mannino, Cassazione: “Dopo due assoluzioni giusto ridurre margini impugnazione”

Le sentenze di assoluzione di primo e secondo grado costituiscono di per sé “il fondamento dell’esistenza di un ragionevole dubbio circa la colpevolezza dell’imputato” e rappresentano un fatto che “giustifica la riduzione dei margini di impugnazione della pubblica accusa”. Lo scrivono i giudici della sesta sezione penale della Cassazione nelle motivazioni della sentenza con cui lo scorso dicembre hanno confermato l’assoluzione dell’ex ministro Calogero Mannino, nello stralcio del processo sulla trattativa tra Stato e mafia, dichiarando inammissibile il ricorso della Procura generale di Palermo contro la sentenza della Corte d’Appello…

Leggi tutto

Operazione della Polizia da Milano a Catania: 160 ordinanze cautelari

Dalle prime ore di questa mattina la Polizia sta eseguendo 160 ordinanze di custodia cautelare in carcere in sei diverse operazioni di polizia giudiziaria sul territorio nazionale, impiegando oltre 750 uomini. Le complesse indagini coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine hanno permesso di colpire duramente diverse organizzazioni criminali. Sono 80 gli arresti che si stanno eseguendo a Roma, Salerno e Milano nei confronti di appartenenti a diversi gruppi criminali operanti in quei territori, dediti allo smercio massivo di notevoli quantità di sostanze stupefacenti. Contestualmente a Reggio Emilia…

Leggi tutto

Narcotrafficanti: blitz Finanza e arresti tra Campania, Sicilia, Piemonte e Lombardia

Dalle prime ore dell’alba oltre 200 finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, stanno eseguendo arresti e perquisizioni tra la Campania, la Sicilia, il Piemonte e la Lombardia nei confronti dei componenti di tre distinti gruppi criminali di narcotrafficanti con base operativa nei quartieri Scampia e Secondigliano del capoluogo e a Torre Annunziata, a Napoli. OPERAZIONE DELLA POLIZIA Altra operazione viene condotta dalla Polizia di Stato che è impegnata dalle prime ore dell’alba in tre distinte azioni volte a sgominare pericolose associazioni criminali, specializzate nel traffico,…

Leggi tutto