Rapporto DIA: mafia ancora organizzazione verticistica, strutturata in famiglie

“La struttura delle organizzazioni malavitose nel territorio siciliano risulta eterogenea evidenziando nella parte occidentale dell’isola ‘famiglie’ più rigidamente strutturate ed ancorate al territorio di riferimento, mentre in quella centro-orientale sodalizi dai contorni più fluidi e flessibili. Tuttavia, la pervasività della criminalità mafiosa appare su tutta la Regione ugualmente aggressiva”. Lo si legge nella relazione semestrale della Dia che sottolinea come cosa nostra si muova “grande cautela operativa e sta tentando di serrare le fila anche riammettendo nei suoi ranghi le nuove generazioni degli ‘scappati’ dalla guerra di mafia degli anni…

Leggi tutto

67 giudici scrivono a Mattarella per il “caos Procure” dopo Palamara

Di Elvira Terranova AdnKronos – Lettera aperta al Presidente della Repubblica e del Csm dopo il caso Palamara ‘Intervento immediato’ Chiedono un “intervento immediato” del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “nel suo ruolo di garante della Costituzione”, “affinché sia finalmente intrapreso il cammino per l’eliminazione dei fattori distorsivi dell’imparzialità e buon andamento della funzione di autogoverno”, “ripristinando la legalità delle sue dinamiche”. E ritengono che serva “il sorteggio per la selezione dei componenti del Csm”. Sono 67 i magistrati di tutta Italia che si rivolgono direttamente al Capo dello Stato…

Leggi tutto

Capitano Ultimo va in pensione

Al Ros a ricordare dove è nata la battaglia Il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, meglio conosciuto come Capitano Ultimo, va in pensione. “Nell’ultimo giorno, le mie lacrime e il mio sorriso alla Bandiera di Guerra dell’ Arma dei #Carabinieri. Al Popolo italiano tutta la mia vita”, scrive su Twitter l’ufficiale che si è recato al Ros di Roma per salutare i colleghi. Già capo dell’unità Crimor dei Ros dei Carabinieri, De Caprio divenne famoso soprattutto per l’arresto del boss di cosa nostra Totò Riina. “Oggi al Ros a…

Leggi tutto

Mannino, Cassazione: “Dopo due assoluzioni giusto ridurre margini impugnazione”

Le sentenze di assoluzione di primo e secondo grado costituiscono di per sé “il fondamento dell’esistenza di un ragionevole dubbio circa la colpevolezza dell’imputato” e rappresentano un fatto che “giustifica la riduzione dei margini di impugnazione della pubblica accusa”. Lo scrivono i giudici della sesta sezione penale della Cassazione nelle motivazioni della sentenza con cui lo scorso dicembre hanno confermato l’assoluzione dell’ex ministro Calogero Mannino, nello stralcio del processo sulla trattativa tra Stato e mafia, dichiarando inammissibile il ricorso della Procura generale di Palermo contro la sentenza della Corte d’Appello…

Leggi tutto

Operazione della Polizia da Milano a Catania: 160 ordinanze cautelari

Dalle prime ore di questa mattina la Polizia sta eseguendo 160 ordinanze di custodia cautelare in carcere in sei diverse operazioni di polizia giudiziaria sul territorio nazionale, impiegando oltre 750 uomini. Le complesse indagini coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine hanno permesso di colpire duramente diverse organizzazioni criminali. Sono 80 gli arresti che si stanno eseguendo a Roma, Salerno e Milano nei confronti di appartenenti a diversi gruppi criminali operanti in quei territori, dediti allo smercio massivo di notevoli quantità di sostanze stupefacenti. Contestualmente a Reggio Emilia…

Leggi tutto

Narcotrafficanti: blitz Finanza e arresti tra Campania, Sicilia, Piemonte e Lombardia

Dalle prime ore dell’alba oltre 200 finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, stanno eseguendo arresti e perquisizioni tra la Campania, la Sicilia, il Piemonte e la Lombardia nei confronti dei componenti di tre distinti gruppi criminali di narcotrafficanti con base operativa nei quartieri Scampia e Secondigliano del capoluogo e a Torre Annunziata, a Napoli. OPERAZIONE DELLA POLIZIA Altra operazione viene condotta dalla Polizia di Stato che è impegnata dalle prime ore dell’alba in tre distinte azioni volte a sgominare pericolose associazioni criminali, specializzate nel traffico,…

Leggi tutto

Già in azione naviglio antinquinamento

La flotta antinquinamento del Ministero dell’Ambiente contro i rifiuti in mare che, è entrata in azione a partire da queste ore, opererà lungo tutte le coste del Paese. Oggi una dimostrazione a Fiumicino, alla foce del Tevere, alla presenza del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, con il battello attrezzato per il marine litter della flotta antinquinamento Castalia del ministero. Sono stati raccolti rifiuti marini galleggianti, soprattutto plastica, come prevede il nuovo contratto biennale, a seguito di gara comunitaria, con il Consorzio che, oltre al contrasto degli idrocarburi, da quest’anno si occupa…

Leggi tutto

Le verità di Palamara: “- “Magistratura democratica è l’embrione del sistema”

Tutte in un libro le risposte a tanti interrogativi. ‘Quando ho toccato il cielo, il Sistema ha deciso che dovevo andare all’inferno”. Luca Palamara, ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati e ex membro del Csm radiato dall’ordine giudiziario per la prima volta nella storia della magistratura, racconta, incalzato dalle domande di Alessandro Sallusti, nel libro ‘Il Sistema – Potere, politica, affari: storia segreta della magistratura italiana’ cosa sia il ‘Sistema’ che ha pesantemente influenzato la politica italiana. Una carriera brillante avviata con la presidenza dell’Associazione nazionale magistrati a trentanove anni, Palamara…

Leggi tutto

Il generale Mario Cinque insediato nella carica di Capo Stato Maggiore dell’Arma

Insediato nel ruolo di Capo di Stato Maggiore dell’Arma dei Carabinieri il Generale di Divisione Mario Cinque. Il Gen. Cinque assume il nuovo incarico, di nomina del Ministro della Difesa On. Lorenzo Guerini, dopo aver ricoperto, dal settembre 2018 l’incarico di Sottocapo di Stato Maggiore. Nato a Napoli il 6 febbraio 1963, sposato con due figli, Cinque ha intrapreso la vita militare nel 1978, frequentando la Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli e successivamente i corsi dell’Accademia Militare di Modena, della Scuola di Applicazione Carabinieri in Roma e della Scuola di…

Leggi tutto

Zingaretti e D’Amato indagati per abuso d’ufficio per nomine Asl Lazio

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato sono indagati dalla Procura di Roma in relazione alla vicenda delle nomine nelle Asl, avvenute nel 2019. Abuso di ufficio il reato ipotizzato nell’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo, che nasce da un esposto presentato da Fratelli d’Italia. In merito alla vicenda, il gip di Roma ha disposto una proroga delle indagini su richiesta della Procura. Fra gli indagati figurano anche Andrea Tardiola, segretario della giunta della Regione Lazio, Renato Botti, all’epoca dei fatti responsabile della…

Leggi tutto

Contrada: “La Cassazione annulla risarcimento? Non ho nulla da dire…”

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione ha annullato con rinvio l’ordinanza della Corte d’Appello di Palermo che aveva riconosciuto a Bruno Contrada la riparazione per ingiusta detenzione, quantificandola in Euro 667.000. Con ordinanza depositata il 6 aprile 2020, la Corte d’Appello di Palermo aveva liquidato a favore dell’ex 007 Bruno Contrada la somma di 667 mila euro a titolo di riparazione per l’ingiusta detenzione patita nel procedimento penale. Su Contrada, assistito dall’avvocato Stefano Giordano del Foro di Palermo, si era pronunciata anche la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.…

Leggi tutto

Clan siciliani su bar centro di Roma: 11 misure cautelari

Operazione dei carabinieri del Ros coordinata dalla Dda capitolina Le mani della mafia palermitana su bar e pasticcerie del centro storico di Roma. E’ quanto scoperto dai carabinieri del Ros nell’operazione, coordinata dalla Dda di Roma, che ha portato all’emissione di una ordinanza cautelare nei confronti di 11 soggetti. Secondo quanto emerso dalle indagini, i clan mafiosi riciclavano ingenti somme di denaro nella ristorazione per aprire locali nella zona di Testaccio e Trastevere. Le accuse sono di trasferimento fraudolento di valori, bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio, reati commessi per agevolare ‘cosa nostra’.

Leggi tutto

Migranti. Tribunale ministri archivia denuncia Mare Jonio: “Salvini non ha diffamato”

Matteo Salvini non ha diffamato “Mare Jonio” e quindi la denuncia-querela della società proprietaria del rimorchiatore è stata archiviata dal Tribunale ordinario di Roma, collegio per i reati ministeriali. Il capo missione della Mare Jonio era Luca Casarini: l’allora ministro dell’Interno aveva firmato una direttiva per impedire alla nave l’ingresso in acque territoriali. Secondo la “Mare Jonio”, Salvini aveva “falsamente attribuito alla missione del rimorchiatore un disegno volto a favorire l’ingresso in Italia di migranti irregolari”. I giudici hanno archiviato anche perché “diversamente da quanto prospettato dal querelante, la direttiva…

Leggi tutto

Mori e De Donno a Mattarella: “Report strumentalizza Rai, influenza opinione pubblica”

(Adnkronos) – La trasmissione Report della scorsa settimana avrebbe “strumentalizzato il servizio pubblico per influenzare l’opinione pubblica”. Ne sono convinti i legali del generale Mario Mori e del colonnello Giuseppe De Donno che hanno scritto una lettera al capo dello Stato Sergio Mattarella. La lettera è stata oggi depositata al processo d’appello sulla trattativa Stato-mafia, che vede imputati i due ex ufficiali dei carabinieri per minaccia a corpo politico dello Stato. I due legali, Basilio Milio, che difende Mori, e Francesco Romito, che difende De Donno, scrivono nella lettera che…

Leggi tutto

E’ morto il medico del Papa

E’ morto il medico del Papa, Fabrizio Soccorsi. Aveva 78 anni. Ne dà notizia l’Osservatore Romano che spiega che Soccorsi era ricoverato al Gemelli per una patologia oncologica. Il decesso è  però avvenuto per complicazioni dovute al Covid-19. Francesco lo aveva scelto come medico personale nel 2015. “Soccorsi – racconta il quotidiano d’Oltretevere- si era laureato in Medicina e Chirurgia all’università La Sapienza nel 1968 e, dopo aver ottenuto l’anno successivo l’abilitazione all’esercizio della professione, aveva svolto un’ampia attività, sia a livello medico sia a livello di docenza, fino agli incarichi…

Leggi tutto

Strage Viareggio, prescritti omicidi colposi

Prescrizione per gli omicidi colposi e nuovo processo di Appello per disastro colposo nei confronti degli ex vertici delle ferrovie, tra cui Mauro Moretti, ex amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana ed ex ad di Ferrovie dello Stato. E’ la decisione della Corte di Cassazione sul processo per la strage di Viareggio avvenuta 11 anni e mezzo fa, la notte del 29 giugno del 2009, e costata la vita a 32 persone. I giudici della Quarta sezione penale di Piazza Cavour hanno ribaltato la sentenza di Appello, facendo cadere l’aggravante sulle…

Leggi tutto

A Roma la prima nata del 2021, si chiama Aurora

Alle 00.01 è venuta alla luce a Roma la prima nata del 2021. Si chiama Aurora. Ad annunciarlo è la Casa di Cura Santa Famiglia di Roma. “La nascita di Aurora rappresenta oggi più che mai una luce di speranza in un periodo di grande dolore per l’intera umanità”, commenta Donatella Possemato, Direttrice della Casa di Cura Santa Famiglia e presidente Onlus ‘Donne for life’. A dare il benvenuto al primo nato ci saranno numerosi rappresentati delle Istituzioni attesi presso la Casa di Cura Santa Famiglia nella giornata di oggi,…

Leggi tutto

Cassazione annulla condanna di “reato elettorale”a Raffaele Lombardo

La Cassazione ha annullato, senza rinvio, perché il fatto non sussiste la condanna a un anno di reclusione per reato elettorale nei confronti dell’ex presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo e di suo figlio Toti, ex deputato regionale. La sentenza era stata emessa il 10 luglio del 2019, dalla Corte d’appello di Catania. Con la stessa formula erano stati assolti in primo grado dal Tribunale monocratico, presieduto da Laura Benanti. Secondo l’accusa, Lombardo padre e figlio avrebbero promesso due posti di lavoro in cambio di voti in favore di Toti…

Leggi tutto

Desaparecidos: si stringe cerchio su Malatto, ex militare argentino che vive in Italia

Si stringe il cerchio giudiziario intorno a Carlos Luis Malatto, l’ufficiale accusato delle torture e delle esecuzioni degli esponenti dell’opposizione politica nel carcere di Chimbas, che da diversi anni vive in Italia dopo aver lasciato l’Argentina. Si riparla dei crimini commessi negli anni ’70 e ’80 dai militari, dagli agenti dei Servizi e della Polizia politica ai tempi della giunta guidata dal generale Jorge Videla, che rientrano nel filone giudiziario del Processo Condor, la cui sentenza, pronunciata nel luglio del 2019 dalla Corte di assise di appello di Roma, ha…

Leggi tutto