Siamo in guerra, diciamolo pure…

di Salvo Barbagallo Emergenza Coronavirus, migliaia di morti in Italia, milioni nel mondo: nessuno può negare l’esistenza di questo temibile morbo. E pur tuttavia c’è sempre un “qualcosa non quadra”, che inesorabilmente affiora e lascia inquieti. Innanzitutto l’indifferenza (apparente per gli ignari, strumentale per altri?) sulle sue oscure origini. È assodata metodologia scientifica quando c’è necessità di “comprendere” la natura di un virus di accertarne provenienza e cause che l’hanno determinata. C’è da rilevare che solo all’inizio della Pandemia la questione venne posta in discussione, poi l’assoluto silenzio e il…

Leggi tutto

Enrico Mattei: l’anniversario (quasi) dimenticato

Di Salvo Barbagallo Nell’Italia prodiga di commemorazioni, quest’anno è passato (quasi) inosservato l’anniversario della fine di Enrico Mattei, il potente, controverso e discusso presidente dell’ENI che nella notte del 27 ottobre del 1962 concluse la sua esistenza terrena precipitando e schiantandosi con il suo velivolo nelle campagne di Bescapé, in provincia di Pavia a dodici chilometri di distanza dall’aeroporto di Milano-Linate. Certo, si sta attraversando un momento difficile con la Pandemia che in Italia (e ovunque) continua a mietere vittime: comprensibile (?) che i mass media dedicano lo spazio principale…

Leggi tutto

Conte: “Ecco perché ho chiuso, nessuno soffi sul fuoco”

di Salvo Barbagallo L’AdnKronos riporta un intervento sul “Fatto Quotidiano” del premier Giuseppe Conte – che noi proponiamo ai nostri lettori – con il quale intende spiegare le “ragioni” che lo portato a varare il recente Dpcm con la nuova normativa per fronteggiare il diffondersi del Coronavirus. Ecco le motivazioni di Giuseppe Conte, così come riportate da AdnKronos: “Abbiamo appena varato un Dpcm con misure più restrittive, ma necessarie. Quel Dpcm è nato da un lungo confronto tra tutte le forze di maggioranza, rappresentate dai rispettivi capi-delegazione. Queste misure non…

Leggi tutto

Prove di guerra civile: il nemico in casa è solo il Covid?

di Salvo Barbagallo L’attenzione dei mass media sulle forti proteste contro le ultime misure restrittive adottate dal Governo si è appuntata principalmente sulle città di Milano, Torino e Napoli, ma la rabbia della gente è esplosa da un capo all’altro d’Italia, da Trieste fino al cosiddetto “profondo” Sud. I commenti, ovviamente, non potevano e non possono essere che negativi là dove la rabbia si trasforma in violenza, ma è fin troppo facile “condannare” – come qualche intellettuale radical chic fa – stando seduti in poltrona a vedere in tv quanto…

Leggi tutto

Le proteste a Palermo e Catania organizzate da Matteo Messina Denaro?

Le proteste di piazza delle ultime ore a Palermo e Catania sono state organizzate da Matteo Messina Denaro? Ma vah! Eppure non ci vuole molta fantasia per supporre che “qualcuno”, prima o poi, attribuirà i movimenti di piazza nelle due principali città siciliane alla mafia, alla criminalità (organizzata e spicciola), alla delinquenza comune. Ribadiamo: non ci vuole molta fantasia, un capro espiatorio bisogna pur trovarlo. Nessuno, in questa sede, intende escludere che fra i manifestanti nelle serate di “ribellione” civica possano essersi infiltrati individui “male intenzionati” con l’intento di fomentare…

Leggi tutto

Governo Italiano: Ok migranti, Ko pescatori Siciliani sequestrati

Di Salvo Barbagallo Dispiace dirlo, dispiace chiederlo: quale credibilità ha oggi il Governo del Paese Italia? La risposta non si può attendere dai sondaggi dai risultati dei quali tutto procede bene. Se si guarda allo stato delle cose, con la Pandemia che spadroneggia, con gli ospedali che si indicano già in crisi per il crescente numero dei contagi e il numero delle vittime che ha ricominciato a salire pericolosamente, con possibili lockdown in arrivo, quel “tutto procede bene” sembra una nota stonata. Certo l’informazione attuale così come viene ammannita quotidianamente…

Leggi tutto

Già previsto un nuovo lockdown Covid

di Salvo Barbagallo Stupore e preoccupazione per il possibile lockdown che potrà essere stabilito dal Governo prima delle festività di Natale. Comprensibile la preoccupazione, non certo lo “stupore”: già prospettata da mesi la “possibilità” di una nuova “chiusura” a fine autunno, e l’applicazione di ulteriori misure restrittive. Il Coronavirus non era stato sconfitto in estate solo perché erano diminuiti i contagi e il numero dei decessi. La meraviglia dovrebbe riguardare altri aspetti che riguardano la Pandemia: cioè come è stata affrontata sin dall’inizio, e come viene e verrà affrontato dai…

Leggi tutto

Tra seminatori d’odio, azioni ignote del Governo e Coranavirus

Di Salvo Barbagallo C’è da chiedersi: come possono sfuggire all’attenzione le “anomalie” che si sono verificate in questi nove mesi del 2020 e nei mesi del 2019 che lo hanno preceduto? Indubbiamente, ed è fin troppo facile, attribuire la “responsabilità” di assenza di una “vera” informazione ai mass media che dominano ma, ed anche se in parte esigua, ci sono ancora voci parlanti che descrivono le tante e tante “anomalie” che vengono passate inosservate. Per esempio: quanti si sono chiesti l’origine dei “seminatori d’odio”, dei creatori dei “nemici n° 1”…

Leggi tutto

Paura contagi Covid e poteri governativi

di Salvo Barbagallo In Italia il numero dei contagi da Coronavirus purtroppo continua a salire se pur nelle oscillazioni, più o meno quotidiane: nella collettività nazionale torna una forte preoccupazione proprio alla vigilia del voto referendario e in tanti si chiedono se sia il caso di correre rischi in mancanza di sicurezza garantita. Di certo lo scenario non è rassicurante osservando quando accade anche fuori dai confini nazionali, dal Regno Unito a Israele, dalla Spagna alla Francia per non guardare quanto si verifica oltre Oceano e altrove: nuovo lockdown in…

Leggi tutto