Continuano le variazioni del bilancio siciliano: ma …

di Guido Di Stefano

Ma da “NON competenti” ci chiediamo: tutti i decreti del settore (e di altri settori) supererebbero la verifica di “costituzionalità”?

L’interrogativo si è affacciato alla nostra mente quando abbiamo letto qualche superiore pronunciamento su “luoghi, competenze e tempi” delle verifiche di costituzionalità. In ogni legge è prescritto che è fatto obbligo a tutti di osservarla e farla osservare. Pertanto essendo la Costituzione la prima Legge dello stato democratico tutti hanno l’obbligo di osservarla e farla osservare, soprattutto i vertici,  ferme restando le competenze della Corte Costituzionale. Ed essendo altresì lo Statuto speciale espressamente riconosciuto e accettato dalla costituzione, lascio a voi le conclusioni.

Altri interrogativi ci inseguono, mentre dilaga un’atmosfera  di sonnolenza mista a indifferenza

Quindi noi abbiamo deciso di adeguarci e rilassarci, almeno per questa volta: sorvoleremo sui “bruscolini” in variazione inferiori ai milletrecento Euro.

Sul sito istituzionale del “Dipartimento del bilancio e del tesoro – Ragioneria generale della Regione” riscontriamo come pubblicati nei giorni 3 e 4 agosto diciotto decreti emanati nei giorni 29-30-31 luglio (di cui tre relativi a contratti di lavoro e due di pagamento): quelli di variazione sono “contenuti”.

Tra quelli prodotti nella settimana lavorativa appena conclusa (dal 3 al 7 agosto) qualcuno merita più attenzione per i loro oggetti.

    Chissà perché è già così radicato negli ambienti regionali il vizio (non il vezzo) di utilizzare termini “esteri” anche senza reale necessità!

    Comunque tutte le restanti variazioni (almeno quelle che siamo riuscite a leggere e con il limite inferiore di cui prima) sommano oltre sessantacinque milioni di Euro, salvo errori e omissioni.

    Somme di rispetto!

   Cambiamo genere e passiamo alla  – Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana – Parte I,  n. 32, del 7-8-2015 dove in carico all’Assessorato della salute:

  • alla voce decreti risulta il “DECRETO 4 giugno 2015. Ricostituzione del Comitato regionale di bioetica”
  • alla voce disposizioni e comunicati leggiamo notizie dei decreti dirigenziali 1164-1165 del 30 giugno 2015, 1167-1168-1169 del 01 luglio 2015, 1202 dl 06 luglio 2015, 1230 del 09 luglio 2015.

      Cosa succede alla Sicilia?

    Nessuno capisce o nessuno vuole mostrare di capire?

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.