Catania, operazione “Colomba”: smantellato supermarket della droga a San Cristoforo

Ad una settimana esatta dell’operazione dei carabinieri “Leo 121″, questa mattina su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania guidata da Giovanni Salvi, gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di 48 persone. Il nome dell’operazione prende spunto dal nome della via dove avveniva lo spaccio di droga.

Leggi tutto

Cameriera al suo ultimo giorno di lavoro uccisa a Rimini

Di Luigi Asero Una giovane romena di 33 anni è stata assassinata con una coltellata al cuore all’interno di una stanza della pensione Scilla di Rivabella ( Rimini). Il corpo della sfortunata donna è stato trovato dalla titolare della struttura, Ida Polichetti, all’interno della cucina ormai chiusa da tre giorni dopo la chiusura della stagione estiva. La donna, vestita, è stata colpita con una coltellata al cuore sarebbe morta sul colpo. Sarebbe tornata proprio oggi, nel pomeriggio, a casa in Romania e aveva già riscosso lo stipendio pattuito per la…

Leggi tutto

Giallo a Caserta, 31 enne strangolata in casa

A scoprire il cadavere della donna il marito, uscito per fare la spesa, che al suo rientro in casa a San Tammaro, provincia di Caserta, ha trovato il corpo della donna a terra, con lo sguardo rivolto verso il soffitto. Katia Tondi aveva 31 anni. Emilio Lavoretano ha subito chiamato i soccorsi e riferito alla Polizia la tragica scoperta. Nella casa era presente il piccolo della coppia, un bimbo di 7 mesi. Indaga ora il personale del commissariato di Santa Maria Capua Vetere e della Squadra Mobile di Caserta. La…

Leggi tutto

Arrestato in romania il latitante Orazio Magrì

Su precise indicazioni fornite dalla Squadra Mobile e con il coordinamento della D.D.A. di Catania è stato catturato dalla Polizia rumena nella città di Curtea De Arges Orazio Magrì 42enne, sorvegliato speciale, ricercato per associazione per delinquere di stampo mafioso affiliato al clan Santapaola – Ercolano. Durante la sua latitanza oltretutto Magrì è stato raggiunto da altra misura cautelare, per concorso in omicidio aggravato di Sebastiano Paratore, il cui cadavere, venne rinvenuto carbonizzato in contrada Torre di Casalotto nelle campagne di Acicatena la sera dell’11 marzo 2005. Tenendo conto della…

Leggi tutto

Esecuzione mafiosa a Palermo, ucciso esponente di Brancaccio

A cadere sotto i colpi dei killers Francesco Nangano, 50enne ritenuto esponente della cosca di Brancaccio. L’omicidio è avvenuto a Palermo in via Messina Marine. L’uomo si era appena messo alla guida della sua auto, dopo esser stato in macelleria, qui è stato raggiunto e affiancato da due killer in moto che gli hanno esploso contro 7 colpi di pistola, fuggendo poi in direzione di Villabate. Per il procuratore aggiunto, dr. Vittorio Teresi, questo “è un omicidio molto, molto inquietante…troppo presto per dire che è scoppiata una nuova faida mafiosa…

Leggi tutto

Mesagne (Br). Imprenditore dato alle fiamme e ucciso

Atroce morte di un imprenditore agricolo nel brindisino. Damiano De Fazio, 51 anni, era stato ritrovato in fiamme durante la notte fra il 26 e il 27 dicembre da una guardia giurata nelle campagne di Mesagne. Prontamente soccorso è stato ricoverato presso l’ospedale Perrino di Brindisi, dove però, in mattinata, è spirato a causa delle gravissime ustioni che avevano colpito il 95% del corpo. Il pm, dr. Luca Buccheri, ha disposto l’esame autoptico. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Brindisi, tendono ora a decifrare quanto accaduto. Sembra che il…

Leggi tutto

Palermo, retata antimafia alla Noce: 41 arresti

Una imponente operazione di Polizia ha smantellato il mandamento mafioso della Noce. Quarantuno gli arresti eseguiti dalla Squadra Mobile su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. I reati vanno dall’associazione mafiosa a estorsioni, traffico di droga, intestazione fittizia di beni, detenzione e porto abusivo d’armi e altri reati minori. L’operazione ha consentito di ricostruire integralmente l’attuale organigramma, nonché i vertici operativi di tre famiglie mafiose: “Noce”, Altarello e “Cruillas-Malaspina”, incardinate nel mandamento mafioso. Provato inoltre il sostegno economico alle cosche da parte di diverse agenzie di scommesse riconducibili (tramite intestazione fittizia)…

Leggi tutto

Intestazione fittizia di beni, 5 arresti a Catania

Il Gup Luigi Barone della procura di Catania guidata da Giovanni Salvi ha firmato il provvedimento di fermo dei fratelli Aldo, Mario e Salvatore Ercolano, di 38, 36 e 34 anni, figli di Sebastiano e nipoti di Giuseppe; Vincenzo Salvatore Santapaola, di 43 anni, figlio del capomafia ergastolano Benedetto; l’incensurato Pierluigi Di Paola, di 40 anni, sposato con una figlia di Sebastiano D’Emanuele, quest’ultimo cognato di Salvatore Santapaola, fratello di ‘Nitto’. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dalla Questura nell’ambito di un’operazione contro l’intestazione fittizia di beni.…

Leggi tutto

Rissa ad Adrano, muore accoltellato 19enne

Una banale rissa legata a vecchi rancori fra 7 o 8 coetanei, Rosario Ranno (19 anni di Adrano) ne prende parte. Una coltellata ieri sera lo ha trafitto così, per vecchi rancori mai sopiti. Trasportato d’urgenza all’ospedale Vittorio Emanuele di Catania è morto nella notte. Secondo la Squadra Mobile che coordina le indagini alla rissa hanno partecipato anche la fidanzata del giovane e una sua amica, entrambe sarebbero estranee alla rissa e si sarebbero trovate coinvolte loro malgrado, forse per provare a calmare gli animi. Sono ora ascoltate dagli investigatori…

Leggi tutto

Perugia, madre e figlio morti in villetta

Sono due le vittime trovate questa mattina dalla Polizia di Stato a Cenerente in provincia di Perugia. Tutte da chiarire le cause della tragedia, i corpi sono stati ritrovati all’interno di una villetta bifamiliare isolata. Si pensa anche all’ipotesi di una rapina finita male. Proprio il mese scorso, nella stessa villetta, i due avevano subìto un tentativo di rapina. La donna di 74 anni, Maria Raffaeli, sarebbe stata strangolata con un foulard, mentre il figlio Sergio Scoscia, di 52 anni, sarebbe stato ucciso con un corpo contundente che gli ha…

Leggi tutto

Padova, Polizia denuncia due truffatori

La Squadra Mobile di Padova ha denunciato due giovani, originari di Bari ma residenti a Padova per truffa. In sostanza “agganciavano” potenziali vittime proponendo ingenti somme di denaro destinati al “mercato estero” e per circa un terzo del valore nominale cedevano la loro disponibilità. Solo che consegnavano denaro falso in cambio di banconote vere. I due sono stati intercettati all’uscita di un albergo di Padova. Gli agenti hanno sequestrato una valigetta con circa 150 mila euro falsi e una mazzetta “civetta” formata da banconote autentiche. Ai due, oltre la denuncia…

Leggi tutto

Revenge III: 17 arresti a Catania, colpito il clan dei "Carateddi"

Gli agenti della squadra mobile di Catania hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 17 presunti appartenenti alla cosca Bonaccorsi, conosciuta come “Carateddi”, del clan Cappello. Le indagini hanno fatto luce su omicidi commessi tra il giugno del 2001 ed il marzo del 2010. Tra i delitti contestati anche l’uccisione di due persone estranee al mondo della malavita, eliminate per motivi di astio personale, una delle quali fatta sparire con il metodo della lupara bianca. L’inchiesta riguarda anche l’assassinio di un noto boss, realizzato per sovvertire la composizione…

Leggi tutto

Agrigento, tangenti al comune, abusi edilizi sul territorio

Squadra Mobile e Digos di Agrigento hanno oggi stretto il cerchio intorno a 13 persone, indagate a vario titolo, per un presunto giro di tangenti che ruotava attorno all’Ufficio Tecnico del comune. La Squadra Mobile ha eseguito sei ordini di custodia cautelare in carcere e cinque agli arresti domiciliari. Nei confronti di un agente della locale polizia municipale, Rosario Troisi di 53 anni (fratello di Salvatore Troisi) in servizio alla squadra anti abusivismo edilizio è stato disposto l’obbligo di dimora a Agrigento. Per il capo dell’Ufficio Tecnico Comunale, Sebastiano Di…

Leggi tutto

Si insedia nuovo Procuratore Salvi, la Polizia trova un arsenale

Si è insediato questa mattina il nuovo procuratore capo di Catania, Giovanni Salvi, magistrato di altissimo profilo, con alle spalle importanti inchieste di rilievo nazionale. È stato eletto dal plenum del CSM con la votazione avvenuta al ballottaggio. “Sono consapevole delle attese che vi sono nella citta’, che ha tanti meriti, tante sofferenze e tante difficoltà’. Lo ha detto il procuratore capo di Catania Giovani Salvi, durante la cerimonia del suo insediamento. “In città – ha sottolineato Salvi – è mancato un procuratore capo nominato dal Consiglio superiore ma vi è stato…

Leggi tutto