Target Sicilia, chiave d’Europa

Di Salvo Barbagallo Target Sicilia. Sicilia: da sempre il punto nevralgico del Mediterraneo, porta d’ingresso dell’Europa e del vecchio Occidente. Tutto passa dalla Sicilia, tutto si può fermare in Sicilia. Sicilia avamposto militare, ultima frontiera per il Medio Oriente, terra dei compromessi sociali ed economici, chi è più forte domina. Chi ha la chiave della Sicilia può aprire tutte le porte: una chiave che è, infatti, un vero

Leggi tutto

Caos migranti: salvarli, controllarli, assisterli

Di Salvo Barbagallo Mediterraneo mare di morte e di speranza Le cose che si sanno, le cose che non si fanno. Ora non ci sono più alibi per la questione dei disperati, dei migranti che (volenti o nolenti) devono salpare dalla Libia in cerca di un approdo sicuro, se non di un futuro certo: in centinaia di migliaia affronteranno le acque infide del Mediterraneo, e molti non giungeranno mai sulle sponde più vicine, quelle della Sicilia. Ma la massa enorme che riuscirà a

Leggi tutto

Isis: Tripoli-Sicilia 459 km…

Isis contro Italia, guerra annunciata, pericolo latente   Di Salvo Barbagallo   Le agenzie stampa hanno diramato una notizia che sta allarmando: l’Isis infiltrerà suoi militanti (leggasi terroristi) fra le migliaia di migranti che dalla Libia raggiungono le coste siciliane. L’informazione è riportata dai media libici che citano un rapporto dello stesso Stato islamico e anche se l’informazione (come tengono a sottolineare le stesse fonti) non è “verificabile”,

Leggi tutto

Califfato alle porte di Sicilia e tragedie dei migranti

Di Salvo Barbagallo   Mentre con l’assistenza agli immigranti in Italia c’è chi si è arricchito e forse ancora si arricchisce, il Mediterraneo “produce” nuove vittime: una nuova tragedia a sud di Lampedusa, 18 cadaveri recuperati a bordo di un gommone alla deriva dalle motovedette della Guardia di Finanza, e soccorsi 76 disperati, uno dei quali in gravi condizioni, dalla nave della Marina militare “Etna”. Il gommone si trovava nelle acque del Canale di Sicilia, a nord di Tripoli ed è stato raggiunto grazie ad una segnalazione effettuata da un…

Leggi tutto

Canale di morte: nuova tragedia di migranti

Sarebbero quindici al momento i cadaveri recuperati nel Canale di Sicilia, dopo il naufragio di un barcone carico di migranti a circa 100 miglia a sud di Lampedusa, in acque libiche. L’imbarcazione, a bordo della quale c’erano circa 400 persone, si è rovesciata facendo cadere in acqua gli occupanti. I mezzi di soccorso, tra cui le navi della Marina impegnate nel dispositivo Mare Nostrum, rimorchiatori e mezzi navali cargo, hanno tratto in salvo finora circa 200 migranti.

Leggi tutto

Lampedusa “Zona Franca”? Perché va condivisa, perché si può fare

Di Mirco Arcangeli L’iniziativa che il giornale “LA VOCE DELL’ISOLA” ha avviato per il riconoscimento della zona franca di Lampedusa, rappresenta una iniziativa coraggiosa, da condividere pienamente. Già negli anni scorsi sono state promosse iniziative in tal senso sia da movimenti di opinione che da stampa territoriale, e già si è provato ad intervenire anche concretamente. Ricordo il disegno di legge a firma del Ministro Prestigiacomo

Leggi tutto

Lampedusa Zona Franca. Lettera aperta al Governo Letta

Il fenomeno dell’immigrazione, oltre ad essere un problema umanitario, verso il quale gli interventi dovranno sicuramente coinvolgere sia l’Italia che l’Europa, rappresenta anche una problematica particolarmente coinvolgente per gli stessi lampedusani. Molto si parla, correttamente, degli immigrati e del controllo dei flussi oltre che delle emergenze che ne conseguono, ma non abbastanza di quanto gli stessi lampedusani sono indotti a fare in favore di tale emergenza umanitaria. Interventi di salvataggio, affiancamento nell’assistenza alimentare, nell’assistenza all’ospitalità, l’accettazione “dell’occupazione dell’isola” e quindi del proprio territorio da parte delle strutture ed infrastrutture legate…

Leggi tutto

Canale di morte (e di Sicilia). Altra tragedia in corso a Lampedusa

Ancora un disastro nel Canale di Sicilia. A Lampedusa ancora si recuperano i cadaveri degli oltre 300 immigrati affondati la scorsa settimana, che poco fa un elicottero della Marina Militare in appoggio alla nave Libra ha individuato un barcone rovesciarsi. Secondo una prima stima a bordo ci sarebbero stati circa 250 migranti. Subito è scattato l’allarme e sul luogo, circa 70 miglia sud/est da Lampedusa, stanno facendo rotta le unità Libra insieme alla Chimera ed Espero. La richiesta di soccorso è partita da un velivolo maltese che ha visto “letteralmente…

Leggi tutto