Nasce “Sud chiama Nord”, movimento politico a firma Giarrusso-De Luca

“Poche chiacchiere e molti fatti: il movimento politico Sud Chiama Nord coinvolgerà nuovamente i cittadini, oggi più che mai disamorati dal teatrino dei partiti vecchi e nuovi, per liberare insieme l’Italia, partendo dalla Sicilia”. Lo affermano Cateno De Luca e Dino Giarrusso annunciano nome e simbolo del loro partito politico, “Sud Chiama Nord”, di cui Giarrusso sarà segretario nazionale e De Luca coordinatore, affiancati dalla ex-iena Ismaele La Vardera, candidato alle regionali e presidente del partito.

“Sarà un movimento popolare ed al tempo stesso un partito che, ispirandosi ai principi autonomistici e federativi dei territori, vuole definire ed attuare un concreto “patto di solidarietà Sud Nord”, integrando un nuovo quadro di politiche nazionali ed europee finalizzate ad eliminare le sperequazioni sociali economiche ed infrastrutturali tra il meridione ed il resto dei territori europei che non rendono competitivo il “Sistema Italia”.

“Il partito sarà impegnato per la prima volta nelle elezioni regionali siciliane di novembre, ma ha già iniziato interlocuzioni con altre forze civiche e associazioni presenti in tutte le regioni italiane, con lo scopo appunto di federare e compattare tutte quelle realtà politiche avulse dal giogo dei due grandi poli, centrodestra e centrosinistra, che da tempo non rappresentano decine di milioni di cittadini italiani, non a caso sempre più disaffezionati alla politica e propensi a disertare le urne”, concludono De Luca e Giarrusso.

“Per Musumeci bastano Ficarra e Picone, tutto il resto è noia. Non serve sprecare parole per questo personaggio che continua a dire che tutto è colpa degli altri”. A dirlo è stato Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e da mesi in corsa per la Presidenza della Regione siciliana durante la conferenza stampa, insieme all’ex pentastellato Dino Giarrusso per presentare il nuovo partito ‘Sud chiama Nord’.  “Musumeci se lo stanno cucinando all’interno – ha aggiunto -, ogni tanto mi invitano ma io non partecipo alle loro sedute spiritiche. Adesso devono decidere chi lo ammazza, tra domani e dopodomani ci saranno una serie di incontri definitivi. Partirà tutto dentro FdI. Io avevo già anticipato che Meloni avrebbe scaricato Musumeci”. 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.