Palermo: si torna a sparare, ucciso carpentiere al Cep

Francesco Paolo Lombardino, di 47 anni, carpentiere palermitano, è stato assassinato ieri sera vicino la sua abitazione al Cep di Palermo. L’agguato è scattato in tarda notte in via Benvenuto Cellini dove l’uomo è stato colpito con vari proiettili alla coscia, uno di questi proiettili avrebbe però reciso l’arteria femorale e per  la vittima, subito trasportata dai parenti al Pronto Soccorso dell’ospedale Cervello, non ci sarebbe stato nulla da fare. È stato il personale sanitario ad avvisare la Polizia di Stato.

Secondo la Squadra Mobile cui sono affidate le indagini, l’uomo che è incensurato, potrebbe essere rimasto vittima di una lite fra parenti o nel vicinato. I familiari avrebbero raccontato che l’uomo sarebbe sceso in strada per controllare la propria auto, ma l’orario dell’accaduto rende poco credibile la prima versione fornita.

Aggiornamento h 20.50 – Un uomo sarebbe in queste ore interrogato perché sospettato dell’uccisione di Francesco Paolo Lombardino. Scarsa la collaborazione nel quartiere Cep con le Forze dell’Ordine da parte dei residenti e degli stessi familiari della vittima. La Squadra Mobile ha incontrato difficoltà anche nell’individuazione precisa del luogo esatto dell’agguato.


29/12/2019 – Omicidio carpentiere a Palermo: arrestato lo zio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.