Istituto Cultura Siciliana: Cultura millenaria, sito nuovissimo

Da poche ore e salvo ancora residue minimali “prove tecniche”, è online il nuovo sito dell’Istituto per la Cultura Siciliana, adatto anche alla visione da tablet e smartphone, di cui dal mese di settembre 2018 lo scrivente si onora di esserne Presidente.

Come molti di voi lettori sapranno, questo giornale -apprezzato o meno che sia- non è un’entità a sé stante, ma fa parte di un “gruppo di strumenti” grazie ai quali noi di Mare Nostrum Edizioni cerchiamo di far qualcosa di concreto per la nostra amata Sicilia, anche con l’ausilio dell’Istituto per la Cultura Siciliana che ci consente di incontrare bellissime persone e costruire insieme stimolanti iniziative per far conoscere la Sicilia e la sua cultura millenaria ai nostri lettori.

Nel nuovo sito spazio alle attività sempre più numerose della nostra storica sede di Catania ma anche -novità- alla nuova Sede museale sita nell’ “Antico Frantoio” di Motta Camastra, stupendo borgo in provincia di Messina, diretto del pregiatissimo dr. Gaetano Consalvo.

È forse una piccola cosa, ma è una cosa che realizziamo con i soli nostri sforzi, senza finanziamenti pubblici, nell’assenza quasi totale di sponsor di ogni sorta, senza alcuna pretesa di usarne mai per improbabili candidature elettorali di qualsivoglia natura.

Ci piace pensare che il nostro operare in favore della nostra bellissima terra e dei suoi giovani e meno giovani che sempre più sono preda di sfiducia e sentono venir meno il loro stesso futuro, possa portare frutto concreto. Con la cultura appunto.

Non siamo unici nel genere, siamo ben coscienti e ben felici di sapere che ci sono altre realtà locali che operano in tal senso e per le quali abbiamo previsto un “regalino”: una sezione loro dedicata perché i nostri lettori conoscano anche altre belle realtà culturali in Sicilia (città per città), sperando semplicemente di riuscire a costruire una rete di sinergie che possano dar nuovo lustro a questa terra di Sicilia e a chi, domani, ne prenderà le redini. Perché siano orgogliosi di quanto la natura ha donato loro.

Perché siamo ben coscienti di quanti problemi affliggano la terra siciliana, ma siamo altresì convinti che solo con la vera cultura la Sicilia e i siciliani possano rialzare la testa e ottenere quel ruolo che sarebbe fondamentale perché si torni a essere la “terra di Pace” di tutta l’area euro-mediterranea. Quella terra di centro capace, con la cultura, di far deporre a tutti le armi.

È un sogno? Certamente sì. Ma consentiteci di affermare che è un bel sogno. La Sicilia non può essere solo apparato bellico militare e mafioso, non può essere solo terra di “test elettorali” sulle spalle del suo pacifico popolo. La Sicilia onesta merita di più. Ecco. Semplicemente questo.

Il nuovo sito lo trovate al solito indirizzo: https://www.istitutoculturasiciliana.com

Ricordiamo inoltre la nostra Pagina Facebook e il nostro account Instagram

Collaborate con noi, fateci crescere, dateci un po’ di spazio nella vostra vita. Cercheremo di non deludervi.

Luigi Asero – (Presidente Istituto per la Cultura Siciliana)

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.