Niente è più provvisorio del definitivo

di Guido Di Stefano

 

Così è stato, è, sarà in ogni luogo! Specie in Italia con effetti esaltati in Sicilia  per simbiotica risonanza. Troppo spesso purtroppo anche leggi, decreti legislativi, decreti vari, regolamenti, circolari, gli stessi bilanci e quant’altro si rincorrono e si “sorpassano” prima che i cittadini abbiano il tempo di comprenderli e “assimilarli”. Di contro il provvisorio si carica sul “groppone” dei contribuenti incrollabile e inamovibile appunto perché provvisorio, Addirittura perfino l’immaginario si ammanta di realtà nei proclami supportati e rilanciati  dai “coriferi” a vario titolo interessati: le menzogne più solenni con la “reiterazione” si cristallizzano in dogmi assoluti e l’aria resa rovente dalle guerre di tutti contro tutti rende quasi palpabili i miraggi creati dal pensiero unico, “nobile” cortina di fumo di pochi lucignoli fumiganti per vestire le nudità di chi comanda e chi obbedisce.

     In definitiva noi Siciliani siamo stati inviluppati in una perniciosa spirale di un divenire tendente al baratro più profondo: ogni disastro a nostro danno trova somma giustificazione in un gergo “politicamente corretto”, capace di nobilitare per superiori ordini di bottega anche il “razzismo” (ormai secolare e mai domato) a nostro danno. Noi  reclamiamo giustizia, diritti, dignità  senza ottenere granchè e comunque in tempi “geologici”; per tutti gli altri i “regimi” (specie esterni) operano e/o dispongono (impongono) la tempestività, perché per tutti gli altri (non Siciliani) non è mai troppo presto.

     Come di consueto vi presenteremo alcuni atti, senza (eccessivi) commenti: potrete capire dalle titolazioni, specie se vi ricorsate l’insuperato calvario dei “bisognosi”, siano essi disabili o altri.

      Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (GURS) – p. I –  n. 31 del 28 luglio 2017 troviamo altre nuove perle.

     A cura dell’Assessorato delle attività produttive ecco a voi il  DECRETO 20 luglio 2017:

Modifica degli orari concernenti i termini per la prenotazione della domanda di cui al punto 4.3 dell’Avviso relativo all’azione 3.5.1-2 del PO FESR 2014/2020 – Aiuti alle imprese in fase di avviamento – Procedura valutativa a sportello – Regolamento UE n. 1407/2013 “De Minimis”

 

     L’Assessorato della salute ci “rinfranca” con il DECRETO 28 giugno 2017:

Sostituzione del disciplinare tecnico, di cui al D.D.G. n. 2687/2016 del 30 dicembre 2016, relativo al “Flusso informativo istituito con il D.D.G. n. 914/2014 per la rilevazione delle movimentazioni dei beni sanitari e non sanitari” in uso presso le Aziende sanitarie del SSR e l’IRCCS Bonino Pulejo di Messina ……..

      E ci rinfranca ancora di più con il DECRETO 3 luglio 2017:

Modifica del decreto 24 marzo 2017, concernente individuazione dei centri per lo screening neonatale esteso dell’ipotiroidismo congenito, della fibrosi cistica e delle malattie metaboliche ereditarie . .

     A deliziarci si presentano le DISPOSIZIONI E COMUNICATI sotto esposte.

  • Corte costituzionale:

Ordinanza del 14 febbraio 2017 del Tribunale di Catania nei procedimenti civili riuniti promossi da Gandolfo Francesco e altri c/Consorzio di bonifica n. 9 di Catania .

  • Presidenza:

Rinnovo del Comitato regionale per le comunicazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Rinnovo del consiglio di amministrazione della C.R.I.A.S. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Proroga dell’incarico conferito al commissario straordinario dell’E.R.S.U. di Enna . .  . . . .

Nomina del direttore del Centro per la formazione e l’aggiornamento del personale del servizio sanitario (CEFPAS)  . . . .

  • Assessorato dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea:

Provvedimenti concernenti alienazione di suoli appartenenti al demanio trazzerale . . .  .

Ritiro in autotutela del secondo Avviso pubblico di attuazione del PO FEAMP 2014/2020, misure 4.62 (Sostegno preparatorio) e 4.63 (Strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo – CLLD) . . . . .

  • Assessorato delle attività produttive:

Proroga dell’incarico conferito al commissario ad acta della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Agrigento .

Proroga dell’incarico conferito al commissario ad acta della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Messina .

  • Assessorato dell’istruzione e della formazione professionale:

Riesame del D.A. n. 921 del 15 febbraio 2017 di approvazione del piano di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia a.s. 2017/2018 a seguito di ordinanza del TAR Sicilia – Palermo. .  . . . .

     Non si scherza  anche con le CIRCOLARI.

  • Assessorato della salute

CIRCOLARE 7 luglio 2017, n. 10.

Direttiva relativa alle prestazioni sanitarie in favore di pazienti affetti da disturbo autistico in età scolare.

     Forse il “top” (per la pronta esecuzione dei voleri stabiliti nei palazzi dove si puote ciò che si vuole) ce lo riserva il   Supplemento ordinario alla GURS (p. I) n. 31 del 28 luglio 2017 (n. 26).

L’Assessorato della salute ci notifica “in primis” il DECRETO 6 luglio 2017:

Adozione del Piano di contingenza sanitario regionale migranti 2017”.

      La salute è diritto di tutti senza dubbio: ma i Siciliani siamo parte di questi “tutti”? E’ mai possibile che gli interessi delle botteghe site a ovest e a nord di Eboli (fino al polo Nord)) debbono oltraggiare la nostra nobile e bella patria? Solo gli “statisti” e la “intellighentia”  non occidentali e i veri Siciliani mostrano rispetto e preoccupazione per la nostra generosa “dea” e per l’umanità intera!

     Comunque chiudiamo “in tristezza” scorrendo le pubblicazioni dal 24 al28 luglio 2017 sul sito istituzionale del “Dipartimento del bilancio e del tesoro – Ragioneria generale della Regione”.

     Tanto per restare in “carattere” non mancano i decreti dirigenziali (cinque) che nella citazione delle fonti normative non citano la L.R. n. 10/91, come dovrebbero: sono il DAS n. 1415 del 25.07.2017, il DAS n. 1437 del 26.07.2017, il Decreto n. 1438 del 26.07.2017, il DAS n. 1440  del 27.07.2017 e il DAS n. 1443 del 27.07.2017. E tanto per “aggiungere” il danno alla beffa brillano due dei suddetti decreti: – 1) il DAS  n.1440 del 27.07.2017 di proroga e rettifica dati di gara, afferente all’indizione di gara telematica di: “Servizio di Lavanolo per le Aziende del Sistema Sanitario Regionale della Regione Siciliana”: esso decreto rettifica il precedente DAS n. 1156 del 26.06.2017 elevando il precedente importo da Euro 63.017.915,67 a Euro   92.136.838,76  (al netto di IVA) con una differenza pari a Euro  29.118.923,09 (46,207372586685 % – roba da deportazione per i comuni dipendenti)); 2) il DAS n. 1443 del 27.07.2017 di proroga e rettifica atti di gara, afferente all’indizione di gara telematica di: “Servizio di Ristorazione per le Aziende del Sistema Sanitario Regionale della Regione Siciliana  proroga i termini della gara di soli 21 giorni per consentire sopralluogo  (roba anche questa da “deportazione”)..

     Non mancano i decreti  in variante futurista (o futuribile).

Il DDG n. 1407 del 24.07.2017 provvede alla  iscrizione capitolo 472536 per la somma di euro 1.550.000,00 es. 2017 e 3.350.000,00 es. 2018 – Turismo;

il DRG n. 1416 del 25.07.2017 provvede all’assegnazione  al  capitolo 642443 di euro 4.437.618,00 Es. 2017 ed  euro 4.276.275,21 es. 2018 – ob. servizio dip. Acque e Rifiuti;

il DRG n. 1417 del 25.07.2017  assegna al  capitolo 842068  euro 1.484.514,31 pac. salvaguardia Dipart. Ambiente  con somma spendibile nell’esercizio 2017 pari a Euro  1.113.385,68 e per l’esercizio 2018 Euro 371.128,63.

    Per le altre variazioni sin qui non menzionate si totalizzano circa Euro 8.400.000,00.

    In questo momento la nostra amata Sicilia è, in tutti i sensi, senza confini e senza frontiere in balia di tutte le “botteghe” soprattutto quelle “barbaresche” d’occidente. La Sicilia è una perla, ma per gli intenditori e non per … omissis …

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.