Drammi a Palermo: e non solo di bilancio

di Guido Di Stefano

   Avevamo letto dello sciopero di dipendenti inquadrati in “Sicilia eServizi” in data 15 luglio. Mai avremmo pensato che il trascorso mercoledì sparisse dal sito istituzionale del “Dipartimento del bilancio e del tesoro – Ragioneria generale della Regione”, al link “Decreti dirigenziali”, quasi fosse una giornata festiva e non lavorativa.  E’ sparito il “richiamo” del giorno e non risultano decreti pubblicati e (cosa più grave) emanati in tale data: eppure i dipendenti di ruolo (di ogni ordine e grado) non erano in sciopero; forse proprio quel giorno non c’era nulla da emanare?

   Tanto per intenderci alleghiamo uno stralcio della pagina di cui sopra.

Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dell’economia | Dipartimento del bilancio e del tesoro – Ragioneria generale della Regione | Elenco Decreti Dirigenziali | Pubblicazione D.D.G. ex art. 68 LEGGE 12 agosto 2014, n.21 per anno | Gennaio – Dicembre 2015 | Luglio2015
Luglio 2015 – Ricerca Decreti per giorni

 

decreti del 01 luglio
decreti del 02 luglio
decreti del 3 luglio
decreti del 6 luglio
decreti del 7 luglio
decreti del 8 luglio
decreti del 9 luglio
decreti del 10 luglio
decreti del 13 luglio
decreti del 14 luglio
decreti del 16 luglio
decreti del 17 luglio
decreti del 20 luglio

   Citiamo appena la “telenovela” delle intercettazioni, fiondata in scena giovedì 16 luglio 2015, per esprimere una semplice considerazione: qualunque sia la verità a pagare siamo sempre noi Siciliani, oltraggiati, offesi e comunque travolti (per lo più semplici spettatori e vittime) da una tragica e infamante valanga.

 

   Qualche perplessità ci assale scorrendo la Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, n. 29, Parte I del 17 luglio 2015 e relativi supplementi.

   Intanto nella parte I troviamo una “pioggia” di decreti dell’Assessorato della salute, in buona compagnia  con “atti vari” e per l’esattezza sei decreti e due provvedimenti di revoca più dieci atti vari. A voi gli elenchi.

–          DECRETO 22 giugno 2015. Accreditamento istituzionale della struttura di medicina di laboratorio aggregata denominata “Emmi Lab Diagnostica società consortile a r.l.”, con sede in Taormina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

–          DECRETO 1 luglio 2015. Linee guida per la presa in carico delle persone affette da Sclerosi laterale amiotrofica . . . . . .

–          DECRETO 1 luglio 2015. Recepimento del decreto del Ministero della salute del 2 aprile 2015, n. 70 “Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera” . . .

–          DECRETO 1 luglio 2015. Rimodulazione di 4 posti letto in day hospital in luogo di 4 posti letto in regime di ricovero ordinario presso IRCCS Bonino Pulejo di Messina . . . . . .

–          DECRETO 1 luglio 2015. Istituzione del dispensario stagionale nella frazione Casuzze del comune di Santa Croce Camerina.

–          DECRETO 1 luglio 2015. Istituzione del dispensario farmaceutico regionale nella località Marina di Ragusa . . . . . . . . .

–          Provvedimenti concernenti revoca del rapporto di accreditamento istituzionale di alcune strutture sanitarie della Regione (2)

–          Approvazione del recesso dalla struttura di medicina di laboratorio aggregata Centro Biomedico società consortile a r.l., con sede legale in Palermo, dei punti di accesso siti nei comuni di Partinico e Montelepre. . . . . . . . . ..

–          Trasferimento del rapporto di accreditamento istituzionale dalla società EVADUE di Badolato Antonino & c. s.a.s. alla società EVA s.r.l., con sede in Messina . . . .

–          Riconoscimento di idoneità in via definitiva allo stabilimento della ditta Le mucche del nonno di Occhipinti Mario & C. s.n.c., con sede in Modica . . . . . . . . . .

–          Modifica del decreto 23 luglio 2014, relativo all’autorizzazione al legale rappresentante della casa di cura Morana s.r.l., con sede in Marsala, all’attivazione ed all’esercizio di 27 posti letto in regime libero professionale . . . . . . . .

–          Modifica del decreto 20 aprile 2015, relativo all’accreditamento istituzionale della residenza sanitaria assistita gestita dalla società cooperativa Azione Sociale a r.l., sita in Palermo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

–          Accreditamento istituzionale transitorio della Casa di riposo per anziani gestita dalla Cooperativa sociale Agave a r.l., sita in Sciacca . . . . . . . . . . . . . . . . .

–          Affidamento della direzione tecnica del magazzino della ditta Unico la farmacia dei farmacisti S.p.A., con sede legale in Lainate e magazzino sito in Ribera . . . . . .

–          Autorizzazione all’esercizio delle attività connesse alla procreazione medicalmente assistita di I livello alla Biomed s.r.l., con sede in Siracusa . . . . . . . . . . . . .

–          Subentro di un nuovo punto di accesso nella struttura consortile di laboratorio di analisi CRES società consortile a r.l., con sede legale in Lentini . . . . . . . . . . .

–          Subentro di un nuovo punto di accesso nella struttura consortile di laboratorio di analisi Laboratori riuniti Gaziano-Capuano società consortile a r.l., con sede legale in Palermo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 Nel supplemento ordinario (n. 24  d’ordine) n. 2 della GURS n. 24 del 17.07.2015 , riscontriamo, ancora a cura dell’assessoratp della salute, dieci decreti di autorizzazione e accreditamento:

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento della struttura trasfusionale di Caltanissetta, della sua articolazione organizzativa di Gela e delle unità di raccolta ospedaliere di Mussomeli e di San Cataldo, afferenti all’Azienda sanitaria provinciale n. 2 di Caltanissetta.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale del P.O. Garibaldi Centro afferente all’ARNAS Garibaldi di Catania.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale di Enna e delle sue articolazioni organizzative di Piazza Armerina e di Nicosia afferenti all’Azienda sanitaria provinciale n. 4 di Enna.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale dell’Azienda ospedaliera Ospedali Riuniti Papardo-Piemonte di Messina.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico G. Martino di Messina.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale del P.O. Civico e Benfratelli afferente all’ARNAS Civico – Benfratelli – Di Cristina di Palermo.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico P. Giaccone di Palermo.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale di Siracusa, delle sue articolazioni organizzative di Avola, Lentini, Augusta e dell’unità di raccolta ospedaliera di Noto afferenti all’Azienda sanitaria provinciale n. 8 di Siracusa.

–          DECRETO 17 giugno 2015. Autorizzazione e accreditamento biennale della struttura trasfusionale di Trapani e della sua articolazione organizzativa di Marsala afferenti all’Azienda sanitaria provinciale n. 9 di Trapani.

   Scorriamo ora velocemente i decreti pubblicati  nei giorni 13-14-16-17 luglio 2015.

   Troviamo  21 decreti (raminghi) emanati il giorno 9 luglio e pubblicati diciassette il  giorno 13 e quattro il giorno 14: nell’insieme ci parlano di Euro 1.425.000,00 circa.

   Dopo ci imbattiamo in altri 7 ritardatari, pubblicati sei il 13 e uno il 14: l’importo complessivo trattato assomma a Euro 110.000,00 circa.

   Passiamo quindi a quelli che risultano emanati nei giorni 13-14-16-17 (manca il misterioso giorno 15 di cui in apertura).

   Un poco ci ha stupiti il D.D.S. n. 1618 del 16.07.2015 – pagamento canoni di locazione sul Cap. 108521 euro 17.226.496,95.  –  in favore della società PRELIOS SGR S.p.A., con sede legale in Milano, già società Pirelli & C Real Estate, Società di Gestione del Risparmio SGR S.p.A (società di gestione del Fondo Immobiliare Pubblico Regione Siciliana, FIPRS): voi che ne dite?.

    Come importo niente a che vedere con quello trattato dall’ancora più stupefacente  seguente decreto: D.R.G. 1609 del giorno 13/07/2015 – ripristino riduzioni autorizzazioni di spesa di cui all’allegato 2 dell’art. 31, comma 1 della l.r. 9/2015 ai sensi dei commi 3 e 4 dell’art. 31 della medesima legge (del 7 maggio 2015).   Tradotto in soldoni significa che dal “Fondo accantonamento corrispondente alle riduzioni delle – autorizzazioni di spesa di cui all’allegato 2 della legge di stabilita’ 2015 –  capitolo215741” vengono immediatamente messi su “diverse piste di circolazione)  orientativamente Euro 150.000.000,00 per l’anno 2015 e 37.000.000,00 per  l’anno 2016.

   Avrete già notato quale forza di “movimentazione” possono avere anche  due semplici decreti: oltre duecento milioni di Euro!

   Si fanno  notare anche D.R.G. 1601 del 13/07/2015  – annullamento D.D. 1489 del 25/06/2015 con cui erroneamente sono state duplicate le variazioni di bilancio di cui al D.D. n.1481 del 25/06/2015

il D.R.G. 1604 del 13/07/2015  – “istituzione capitolo 257202 – iscrizione somme per poi energie”

   Comunque per non tediarvi troppo vi sottoponiamo il totale in variazione (sotto qualsiasi titolo) di tutti gli altri decreti noti e non menzionati  (espressamente fin qui) della presente settimana ci raccontano la “migrazione” di oltre 19.000.000,00 di Euro.

 

   William Shakespeare ambientò a Messina la sua deliziosa commedia “Molto rumore per nulla”: non avrà “precorso” i tempi  e “scaramanticamente” girata in lieto fine la tragedia che incombe su di noi?

 

 

   

 

 

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.