Arriva Venere al centro-sud, ma è un ciclone polare

fiorigialli-sulla-neveArriva il ciclone Venere sulle regioni del Sud Italia. La prima perturbazione transita sull’Italia centro-settentrionale con maltempo sul Friuli Venezia Giulia. Da domenica sera, il Mediterraneo verrà sconvolto da «Venere», un ciclone che si formerà rapidamente e che coinvolgerà il centro-sud per molti giorni, anche con un calo termico notevole.

Forti nevicate si abbatteranno sui confini alpini, piogge e temporali colpiranno il centro-sud e la Sicilia dalla sera, i venti soffieranno a 90 chilometri l’ora sulla Sardegna e soprattutto sulle Bocche di Bonifacio. Dalla notte una bora impetuosa a 80km/h soffierà sull’alto Adriatico e la neve scenderà già a quota 1000 metri sugli Appennini.

Lunedì e martedì Venere imperverserà al centro-sud, in particolare sulla Sicilia e su tutte le regioni Adriatiche. La neve cadrà fino a 800 metri lunedì mattina sugli Appennini, per poi risalire a 1500, mentre al nord e sulla Toscana farà più freddo al mattino, con gelate al nord nelle valli a bassa quota e minime poco sopra a lo zero. Mercoledì e giovedì il tempo sarà ancora piovoso e temporalesco al sud, mentre da venerdì e sabato un nucleo gelido dalla Scandinavia potrebbe scendere sul Mediterraneo, portando inattese nevicate fino a quote bassissime. L’inverno inizia.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.