Bellolampo brucia, Palermo soffoca

Settimo giorno di fuoco ininterrotto alla discarica di Bellolampo (Pa), il rogo che non si riesce a domare interessa ormai un’area pari a 120 mila m², la discarica è chiusa e i rifiuti da giorni restano nei cassonetti in diverse zone di Palermo. Così in nottata i Vigili del Fuoco hanno dovuto lavorare intensamente anche per spegnere numerosi roghi di diversi cassonetti. Secondo il responsabile della Protezione Civile l’incendio a Bellolampo che sta impegnando giornalmente numerosi Canadair nelle operazioni di spegnimento, non potrà essere domato prima di martedì. E per domarlo servirà coprire i rifiuti incendiati con almeno 80 cm. di terra.

Diverse zone di Palermo, come già scritto, sono state interessate da roghi di cumuli di rifiuti non raccolti dall’Amia, le zone interessate sono: Via Cosenz, via Pernice, via Girardengo, viale dei Picciotti, via dell’Airone, e nella zona dell’Ospedale cervello.

Secondo la Protezione Civile per quanto riguarda l’incendio in discarica non ci sarebbe pericolo di inquinamento, due prelievi d’aria vengono effettuati ogni giorno e non sono state rilevate alterazioni nei dati. Manca un solo esito: quello sulla diossina. Arriverà domani.

 Luigi Asero

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.