La memoria di Elvira

Di Valter Vecellio    Per una volta non si parla di mafia, di speculazioni, truffe, peculati, arresti, scandali. No. Si parla di qualcosa di bello, di positivo, e che ha il marchio di quella Sicilia che troppe volte viene mortificata, mentre invece dovrebbe accadere giusto il contrario: valorizzarla come antidoto. Gesualdo Bufalino diceva che la mafia sarebbe stata sconfitta dai maestri di scuola; e Leonardo Sciascia invocava una manifestazione anti-mafia in piazza di meno, e la lettura di un libro in più.

Leggi tutto

Napolitano: “Nuovo ordine mondiale”

Di Salvo Barbagallo Da qualche tempo si erano perdute le tracce (ovviamente, sui mass media) dell’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ma il giornale “Il Fatto Quotidiano” lo riporta alla ribalta, registrando il suo intervento in Parlamento dopo l’informativa del premier Matteo Renzi sulla questione dei migranti (o profughi, o clandestini, o chiamateli come volete). A quasi una settimana dalla terribile tragedia nelle acque del Mediterraneo (quante le vittime? 700, 900?) Napolitano, come riporta “Il Fatto”, esclama: “Siamo arrivati al dunque, ad un momento che mai si era vissuto dal…

Leggi tutto

L’arroganza del potere

di Guido Di Stefano    L’arroganza del potere è racchiusa in due semplici frasi, diventate ormai due “leit-motiv” di tanti residenti nelle stanze del potere, di cui (forse) chi le pronuncia non ne comprende le più profonde implicazioni. Forse, scriviamo: perché il “sorrisino” canzonatorio stampato sul loro bronzeo viso (mentre noi cittadini ci sentiamo offesi, oltraggiati, schiaffeggiati e trattati da schiavi ebeti) sembra indicare che vogliono trasmetterci il loro vero pensiero tramite messaggi che nemmeno dittatori e tiranni hanno mai pronunciato o reiterato. Si dice, e forse è vero,  che…

Leggi tutto

Califfato, immigrati e Procure siciliane

Di Salvo Barbagallo C’è una “frenata” sull’argomento “terrorismo e Isis”? Forse da parte dei mass media nazionali, fin troppo presi (magari giustamente) dalle barbarie commesse dai tifosi olandesi a Roma, e forse fin troppo presi nel registrare lo “scarica barile” sulle responsabilità degli avvenimenti nella Capitale. Più che “frenata”, almeno per quel che appare fuori dai luoghi dove si prendono decisioni importanti, si tratterà di

Leggi tutto

Il Tar dà semaforo rosso al Muos di Niscemi

Di Luigi Asero Secondo il Tar di Palermo, che ha accolto il ricorso presentato dal comune di Niscemi (Cl) contro il Muos, i lavori vanno fermati. La sentenza del Tar ovviamente non è uno stop definitivo, ma soltanto un altro tassello della vicenda riguardante il sistema di comunicazioni satellitari. Secondo i giudici il sistema sarebbe pericoloso per la salute dei cittadini, ipotesi sempre sostenuta dal Comitato No-Muos. 

Leggi tutto

Palermo contesta? Per Salvini tutta pubblicità

Il blitz di Matteo Salvini a Palermo non è stato come la “nuotata” nelle acque dello Stretto di Beppe Grillo: all’approdo di Grillo in terra siciliana c’erano fans entusiasti, qui nel capoluogo regionale di fronte all’Hotel Delle Palme ad attendere il leader della Lega oltre duecento palermitani urlanti “L’orgoglio terrone”. Una contestazione che per Matteo Salvini è stata tutta pubblicità a costo zero e in più la dimostrazione (secondo la sua opinione) che la sua presenza in Sicilia ha fatto centro. Se i palermitani lo avessero ignorato (forse) sarebbe stata…

Leggi tutto

Uniti nella diversità o discriminati nell’unione?

Di Guido Di Stefano    Altre genti hanno avuto (o si sono costruite) la “fortuna”  di vivere in contesti dove l’unità vera, egalitaria, legalitaria, sociale ed economica è valutata per la sua essenza: è la forza, è la ricchezza, è la vita della nazione e (in genere) un freno alle derive. Che siano  riunite in Stati Federali o meno poco importa: i risultati fanno testo.

Leggi tutto

Nostalgia (o tentazione?) della strategia della tensione

Di Salvo Barbagallo Corsi o ricorsi? Nostalgia (o tentazione…) della strategia della tensione? Nostalgia di anni dimenticati (e messi in archivio da tempo) che tanto dolore e tante vittime hanno provocato? Sono queste le prime domande che vengono spontanee dopo avere appreso del blitz dei carabinieri del Ros all’Aquila, Montesilvano, Chieti, Ascoli Piceno, Milano, Torino, Gorizia, Padova, Udine, La Spezia, Venezia, Napoli, Roma, Varese, Como, Modena, Palermo e Pavia che ha portato dietro le sbarre 14 presunti terroristi (o aspiranti tali) di matrice neofascista. Subito si parla di “eversione nera”…

Leggi tutto