Otto Comuni di Trapani alla Bit di Milano

Hanno da offrire cultura, arte e panorami da mozzare il fiato. Sono gli otto Comuni della Provincia di Trapani che a Milano, nei giorni della Bit, presenteranno la loro offerta turistica ai visitatori della fiera: Castellammare del Golfo, Castelvetrano, Custonaci, Gibellina, Paceco, Pantelleria, Partanna e San Vito Lo Capo.

 “Consideriamo la collaborazione con i comuni fondamentale per la promozione turistica del territorio – dichiara Mimmo Turano, presidente della Provincia di Trapani –. Il nostro obiettivo rimane sempre  quello di concertare l’offerta turistica  e la promozione, in armonia con tutti i comuni della Provincia”.

Luoghi assai diversi tra loro per natura, tradizioni e sapori, ma proprio per questo in grado di veicolare differenti forme di turismo e di offrire un’alternativa valida ad ogni esigenza.

Turismo naturalistico-balneare

San Vito Lo Capo e Castellammare del Golfo sono i luoghi perfetti per trascorrere rilassanti vacanze all’insegna di bagni, sole e lunghe passeggiate immersi nel verde. “Le meravigliose spiagge bianche e la sorprendente riserva dello Zingaro sono i posti ideali per ospitare le famiglie – dichiara Cettina Spataro, assessore al Turismo della Provincia di Trapani –. Questi luoghi rappresentano il cammino intrapreso dall’amministrazione, che punta ad un’offerta turistica di qualità, vissuta in sicurezza e nel rispetto della natura”.

Turismo sportivo

Con il suo clima favorevole tutto l’anno, la Provincia di Trapani è il luogo ideale in cui allenarsi. Anche durante quei mesi in cui nel resto di Italia manifestazioni sportive e preparazione atletiche vengono sospese. Così,  lo scorso 22 gennaio il territorio ha ospitato la Coppa SiciliaXC, la prima manifestazione ciclistica dell’anno che ha fatto da apripista a quelle di tutte le altre regioni. Custonaci, invece,  è stata scena degli allenamenti della nazionale maschile di mountain bike e di quelli della nazionale femminile di strada. Il 13 maggio, poi, le strade di Buseto Palizzolo saranno protagoniste della seconda edizione della Granfondo Lombardo Bike. Non solo ciclismo, però. Nei primi giorni di settembre a Pantelleria è in programma l’ecomaratona, per un weekend all’insegna di sport, natura ed enogastronomia locale. “Le condizioni climatiche rappresentano un valore aggiunto – sottolinea Cettina Spataro –, nell’ottica di un rilancio del territorio che vuole passare anche attraverso la competizione agonistica”.

Turismo archeologico

Quando si parla di archeologia è impossibile non pensare a Castelvetrano, con il suo parco di Selinunte.La Provinciadi Trapani ha promosso un programma di rilancio e valorizzazione dell’area: è allo studio la realizzazione di copie del cosiddetto “gigante”, il torso monumentale proveniente dal tempio “G” ora custodito al museo archeologico di Palermo, e dell’iscrizione greca da collocare nel museo di Selinunte. A coordinare tutte queste iniziative è stato chiamato dall’amministrazione il professore Valerio Massimo Manfredi.

Turismo enogastronomico

Il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo, lo Spincia Fest a Custonaci e poi il Meeting internaizonale degli artigiani, pasticceri e cuochi a Paceco. Nella Provincia di Trapani di sapori ce ne sono per tutti i gusti. A Partanna, ad esempio, nel corso dell’anno è possibile scoprire e gustare i prodotti tipici della Valle del Belice e per i più curiosi anche partecipare alla raccolta di olive ed uva.

Turismo culturale

Teatro, musica, poesia e danza contemporanea. A luglio la cultura è di scena a Gibellina, in occasione delle Orestiadi. Un festival internazionale che, ogni anno, anima i luoghi simbolo del terremoto, proponendo un cartellone sempre di altissimo livello.

I comuni della Provincia di Trapani – conclude l’assessore Cettina Spataro – fanno da traino ad un’offerta turistica variegata e trasversale, capace di accontentare le esigenze di tutti. Il nostro, infatti, vuole essere un territorio capace di proporsi ad ogni tipo di visitatore, garantendo qualità”.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.