Il figlio di Montezemolo è stato dimesso

È stato dimesso ieri sera dall’ospedale Cannizzaro di Catania il piccolo Lupo, il figlio di tre anni di Luca Cordero di Montezemolo, che la scorsa settimana si era ustionato con acqua bollente caduta da una pentola mentre era sullo yacht a Marina di Ragusa. Le ustioni di primo e secondo grado, riportate sul 10% della superficie corporea, in particolare su dorso, emitorace e braccio sinistro, sono pressoché guarite. In considerazione del notevole miglioramento del quadro clinico, già nel week-end i medici avevano consentito alla famiglia di portare il bambino per breve…

Leggi tutto

Angela Maria Politino è morta all'ospedale Cannizzaro, una settimana dopo l'incidente

Venerdì pomeriggio, all’ospedale Cannizzaro di Catania, è morta la 26 enne Angela Maria Politino che dopo una settimana non ha superato i traumi dell’incidente stradale subìto lungo la Strada Provinciale 29 che porta a Scordia. L’incidente avvenne all’altezza della centrale Enel. La giovane studentessa universitaria rientrava da Catania, dove era iscritta a giurisprudenza, per incontrare il fidanzato quando all’imbocco di una curva perse il controllo della sua Ford Fiesta che andò a schiantarsi contro una jeep che proveniva dalla direzione opposta. Trasportata dal 118 al vicino ospedale di Militello fu…

Leggi tutto

Ricoverato al Cannizzaro di Catania il bimbo di Luca di Montezemolo

È ricoverato da giovedì all’ospedale Cannizzaro di Catania il figlio di tre anni del presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo. Il bambino è rimasto ustionato a causa del rovesciamento di una pentola con acqua bollente mentre era in vacanza in barca a largo della provincia di Ragusa. Il piccolo ha riportato ustioni di secondo grado ed è ricoverato in terapia intensiva. Ad assistere il bambino l’equipe del direttore dell’Unità Operativa grandi ustionati del Cannizzaro. Il bambino è stato trasportato d’urgenza in ambulanza nel pronto soccorso di Ragusa, poi i…

Leggi tutto

Lutto cittadino a Catania mercoledì 14 agosto

Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha proclamato una giornata di lutto cittadino per mercoledì prossimo, 14 luglio, esprimendo così il cordoglio della comunità catanese per la morte dei sei migranti annegati a pochi metri dalla costa nella zona della Plaia. Nella giornata di mercoledì le bandiere della Repubblica italiana e dell’Unione europea degli uffici pubblici saranno esposte a mezz’asta e saranno sospese tutte le manifestazioni pubbliche. La giornata di mercoledì è stata scelta anche per avere il tempo di organizzare eventuali funerali. La procedura prevede infatti che, una volta…

Leggi tutto

San Michele di Ganzaria, ferito il nipote del boss La Rocca

Tentato omicidio questa mattina a Caltagirone dove i carabinieri hanno tratto in arresto Vincenzo Casciana, 23 anni, agricoltore di San Michele di Ganzaria. Secondo l’accusa, il 23enne avrebbe tentato di uccidere, ferendolo con un colpo di pistola, Loris La Rocca, 25 anni, pastore, nipote del boss di Caltagirone, Francesco La Rocca, 75 anni. Gli inquirenti stanno cercando di fare luce sul movente del tentato omicidio. La Rocca e’ stata trasportata d’urgenza all’ospedale Cannizzaro di Catania. Secondo le prime informazioni ha riportato una ferita d’arma da fuoco al braccio sinistro, ma…

Leggi tutto

16 anni di carcere a Andrea Rizzotti, ridusse in sedia a rotelle Laura Salafia

Nessuna attenuante concessa dalla Corte d’Appello di Catania ad Andrea Rizzotti, reo d’aver sparato alla cieca colpendo e riducendo in sedia a rotelle la giovane studentessa Laura Salafia, appena uscita dalla sua facoltà in piazza Dante a Catania dopo aver brillantemente superato un esame universitario. La pena comminata è di sedici anni e sei mesi di reclusione e risarcimento danni alle parti civili. Risarcimento che sarà comunque molto difficile essendo, il Rizzotti, nullatenente. Rizzotti in quell’occasione, accecato d’ira per degli insulti ricevuti cercò di uccidere Maurizio Gravino, perito assicurativo, pregiudicato.…

Leggi tutto

Catania. Incidente in circonvallazione, centauro gravissimo

Gravissime le condizioni di un 24enne catanese, vittima di un incidente stradale autonomo avvenuto ieri in circonvallazione. G.V. queste le iniziali, si trova ora ricoverato in sala rianimazione all’ospedale Cannizzaro dove è stato trasportato in seguito al grave incidente che, ieri mattina, ha visto coinvolta la sua Honda SH al viale Ulisse. L’incidente intorno alle 7.50 quando il giovane, che sicuramente guidava a forte velocità, per cause da stabilire ha perso il controllo del mezzo cadendo e scivolando sull’asfalto per parecchi metri. Il giovane è politraumatizzato e le sue condizioni…

Leggi tutto