I militari USA in Germania non torneranno in Patria

Il contrario delle decisioni di Trump. Il progetto di ritirare 12mila militari statunitensi dalla Germania è stato per il momento congelato, dopo il cambio di amministrazione alla Casa Bianca. Lo ha riferito ai giornalisti il capo dell’US European command, Tod Wolters, spiegando che il presidente Joe Biden e il segretario alla Difesa Lloyd Austin hanno per il momento fermato i piani di ritiro, che ora verranno sottoposti ad attenta revisione.

Il ritiro parziale dei militari Usa dalla Germania era stato deciso lo scorso giugno dall’ex presidente Donald Trump, dopo un lungo braccio di ferro con Berlino sulla questione delle spese militari sostenute dalla Germania, che sono al di sotto del 2 per cento del Pil concordato a livello Nato.

Secondo il progetto di Trump, un terzo dei 36mila militari Usa in Germania sarebbe dovuto rientrare in patria o ridistribuito in altri Paesi europei della Nato.

Germania: Berlino, bene sospensione ritiro truppe Usa

Berlino saluta la decisione americana di sospendere il ritiro delle truppe americane di stanza nel paese. “Siamo sempre stati convinti del fatto che lo stazionamento di truppe americane in Germania contribuisca alla sicurezza europea e transatlantica e rientri dunque negli interessi reciproci”, ha dichiarato il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert. Seibert ha espresso parole di apprezzamento per la cooperazione militare decennale con le forze americane, definendola “parte dell’amicizia transatlantica”. Il presidente americano Joe Biden ha appena annunciato il congelamento del ritiro dei militari, voluto dal suo predecessore Donald Trump a luglio: un terzo delle 36mila unità di stanza in Germania sarebbero state riportate a casa o ridislocate in altri paesi europei.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.