Stavolta i migranti fuggono da Porto Empedocle

“Lo Stato non ha il controllo”. A dichiararlo il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto.

Dopo le fughe di ieri da Pozzallo e Caltanissetta, stavolta un centinaio di migranti sono fuggiti dalla tensostruttura appositamente costruita a Porto Empedocle. La struttura è progettata per cento persone ma erano “ospitati” in 520. Alcuni dei fuggitivi sono stati rintracciati e fermati dai Carabinieri.

Nello stesso comune, al porto, è ancorata la Moby Zazà con i migranti in quarantena.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.