Una trentenne violentata durante i festeggiamenti di Capodanno a Udine

Festeggiava il Capodanno con gli amici in pieno centro a Udine. È stato lì che, secondo quanto ha raccontato una trentenne alla polizia, un uomo l’avrebbe aggredita, approfittando di un momento in cui si era isolata dagli altri, che erano in piazza Primo Maggio, ed era salita sulla rampa del castello per scattare qualche foto dei festeggiamenti dall’alto. Restano da chiarire i contorni della vicenda e gli inquirenti sono alla ricerca di elementi utili per risalire all’identità del presunto aggressore.

Secondo quanto raccontato dalla giovane donna, che, dopo l’aggressione, si è recata al pronto soccorso dell’ospedale udinese per farsi medicare, lo sconosciuto, strattonandola, l’avrebbe spinta verso una zona appartata dove avrebbe prima tentato di baciarla e poi avrebbe cercato di abusare di lei, prima che lei riuscisse a liberarsi. A quel punto, l’uomo si sarebbe dileguato e lei, dopo essersi ripresa, si è rivolta ai sanitari, facendo scattare l’indagine della Squadra Mobile. (Adnkronos)

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.