Pietro Agen. Privatizzazione SAC? Forse speculazioni per accaparrarsi l’advisor

Pietro Agen

Polemiche non stop sulla privatizzazione della SAC, la società di gestione dell’aeroporto di Catania Fontanarossa, e sulla gestione stessa dello scalo etneo. Il Presidente della Camera di Commercio del Sud Est, dottor Pietro Agen, sulla gestione dell’aeroporto, ricorda che “la nomina dell’attuale Amministratore delegato della società, Domenico Torrisi venne condivisa dal mondo imprenditoriale. Ora si parla di ‘malagestione’: ma in base a quale parametro? Parlano i numeri: i servizi crescono, i bilanci hanno performance sicuramente migliori di quelli degli anni precedenti. Sono state realizzate tante cose, per esempio  rimessa in efficienza la ‘torre dopo 16 anni di abbandono del quinto piano recuperando spazi in disuso e realizzando così la Sala operativa Emergenza, sono state recuperate aree dismesse. Sprechi? Bisogna andarli a scoprire: personalmente chiederò e renderò pubblico l’elenco degli incarichi, delle prestazioni, delle consulenze, della pubblicità che la società ha effettuato, e probabilmente si potrà capire chi e come ha guadagnato. Noi riteniamo che oggi la gestione sia trasparente, vedremo cosa è accaduto in precedenza.”.

Le attuali diatribe, o “polemiche” sulla privatizzazione? Pietro Agen è chiaro: “Si tratta di speculazioni, di manovre che tendono a fare scendere le valutazioni sull’effettivo valore dello scalo. C’è da chiedersi, per esempio, perché si insiste tanto sull’aeroporto mentre non si parla mai dell’Interporto, sul quale ci sarebbe molto da dire. In soli due anni l’aeroporto di Fontanarossa è diventato di interesse mondiale: noi cerchiamo di evitare le speculazioni e bloccare le operazioni non trasparenti. Da non dimenticare che l’Assemblea dei soci Sac ha votato la privatizzazione ed ora si avvia all’individuazione dell’advisor”. E forse il nodo della questione è proprio l’individuazione dell’advisor.

A seguire l’incontro di Salvo Barbagallo con Pietro Agen

Riprese audio, video, servizio web di Luigi Asero

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.