Continuano in provincia di Palermo le ricerche del dr. Giuseppe Liotta

Non si sono fermate chiaramente le ricerche di Giuseppe Liotta, il medico palermitano scomparso sabato sera lungo la strada che lo avrebbe condotto in ospedale a Corleone dove lavorava al reparto di pediatria.

Arrivano anche da Catania rinforzi e i soccorritori stanno impiegando nelle ricerche elicotteri, pale meccaniche, cani, droni, squadre del Soccorso Alpino. Da sabato sera però sulla sua persona è buio totale. Ricordiamo che il dr. Liotta è stato colto dal violento nubifragio che poi a Casteldaccia ha ucciso due intere famiglie, dopo una disperata telefonata alla moglie, in cui le diceva di essersi perso e di non capire dove si trovava, di lui si sono perse le tracce.

O almeno si è trovata l’automobile, abbandonata e chiusa a chiave, un calzino, una scarpa, una parte del giubbotto, i pantaloni. I soccorritori lo cercano lungo la vasta area delle “Gole del Drago” e fino alle gole del fiume Frattina, impiegando in questa frenetica attività di ricerca circa un centinaio di uomini.

Giorni di terribile angoscia per la moglie Floriana, pediatra all’Ospedale dei Bambini di Palermo che dalle 19.30 di quel maledetto sabato sera non ha più notizie di lui.

 

AGGIORNAMENTO: RITROVATO IL CORPO SENZA VITA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.