Mentre mangiavano, mangiavamo?!

di Michele Cannavò

 

Sarà che sono siciliano, ovvero un fiero italiano rubato alla Sicilia, eppur la vignetta di Charlie Hebdo a me fa sorridere poiché superato il vibrare dei polsi (rispetto alla tragedia: per le vite spezzate, per quelle incrinate; e forse al buon gusto) è satira dritta alle responsabilità: individuali e collettive; la Libertà è anche questa, fosse diversa sì che mi sentirei accatastato; una verità che non contempla coppola e lupara.
Beffardo è anche il fatto che siano proprio i francesi, avendo comprato molte aziende e marchi italiani, a venderci molti dei prodotti che non solo noi utilizziamo per i nostri piatti già noti.

Evitiamo di dare ulteriori dimostrazioni; e più che cercare risposte in una vignetta, poniamoci delle domande; fuori dai confini già pensano che siamo in grado di combinare un casino per un capello in un piatto di pasta, per far portar via il piatto e poi mangiarci il capello.

FB_IMG_1472830441880

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.