Renzo Arbore al Teatro di Verdura di Palermo

di Michele Creazzola

Uno show-man a tutto tondo, dalla radio alla televisione dalla musica, Renzo Arbore vanta una carriera ultraquarantennale. Nei suoi anni di attività ha dato vita ad un nuovo modo di concepire la televisione. Si pensi a “Speciale per voi” trasmissione di rottura, nata nel 1969, che metteva a confronto i big della musica del tempo con un pubblico di giovani agguerriti che criticavano aspramente le loro scelte musicali o l’adesione alle logiche di marketing che li legavano alle case discografiche. Lucio Battisti, Gino Paoli, Sergio Endrigo, furono coinvolti in diverbi col pubblico che indusse Caterina Caselli a scappare in lacrime prima della conclusione della puntata. Di tono decisamente più morbido la satira de “L’altra domenica”, dal 1976 al 1979, e di “Quelli della notte” e “Indietro tutta” programmi di punta della Rai nel 1985 e nel 1987.  memorabili le trasmissioni radiofoniche tra cui “Bandiera Gialla” del 1965 “Alto gradimento” del 1970. Numerose, inoltre, le sue performances con “L’orchestra italiana” nel nostro paese e all’estero. Un concerto d’eccezione non legato all’uscita di un nuovo album ma una vera e proprie selezione di successi e di classici della musica napoletana.

 

E’ una collezione di performance che Renzo Arbore, con L’Orchestra Italiana, porterà al TEATRO DI VERDURA DI PALERMO VENERDÌ 28 AGOSTO (ORE 21.30): La scaletta del concerto – spiega Renzo Arbore – coniuga il nuovo e l’antico suono di Napoli: voci e cori appassionati, girandole di assoli strumentali, un’altalena di emozioni sprigionate dalle melodie della musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne, gioie e pene d’amore”. “Al suono di “Reginella”, ad esempio – aggiunge lo showman – vedo il pubblico (di tutto il mondo) cantarne a squarciagola il ritornello di questo celebre brano e, magicamente, farsi trasportare proprio là (a Napoli) nella terra da dove quelle emozioni sono partite”.

Renzo Arbore è circondato da 15 talentuosi musicisti: “…all stars” come ama definirli egli stesso, tra i quali spiccano l’appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora: la direzione orchestrale e il pianoforte di Massimo Volpe, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina e Salvatore Esposito. Il tour di Renzo Arbore L’Orchestra Italiana è prodotto dalla “Gazebo Giallo” e dalla “Galileo Galilei Production Tv Srl”. RTL 102.5  è media partner ufficiale dell’evento. 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.