Alitalia: istruttoria Antitrust sull'acquisizione di WindJet

L’Antitrust ha avviato un’istruttoria a carico di Alitalia. Il garante dovrà verificare se l’acquisizione della compagnia WindJet “sia in grado di eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza”. Secondo l’Antitrust il passaggio della compagnia di voli low cost nelle mani di Alitalia-Cai potrebbe determinare “una sovrapposizione fra le attività” delle due linee aeree su nove rotte nazionali, con “quote di mercato significative”: si tratta dei collegamenti dall’aeroporto di Catania a Bologna, Milano, Pisa, Roma e Venezia e dallo scalo di Palermo a Milano, Roma e Torino.

Nel mirino dell’Autorità garante della concorrenza ci sono anche “il valore concorrenziale dell’acquisizione e il passaggio ad Alitalia di nuovi slot su Linate“, scalo dove il vettore nazionale detiene già una forte concentrazione. Alitalia-Cai potrebbe modificare la destinazione degli slot di WindJet, nell’ambito di una strategia di competizione nei confronti delle compagnie concorrenti.

Secondo l’Autorità, infine, dovrà essere considerato anche il vantaggio competitivo che Alitalia-Cai otterrebbe dall’operazione. WindJet rappresenta da tempo, precisa l’Agcom, “uno dei più noti operatori low cost a livello nazionale e ha tradizionalmente concentrato le proprie attività sulle rotte da/verso la Sicilia, acquisendo una forte notorietà per i consumatori interessati a tali rotte”.

Il garante ha precisato che il procedimento, stabilito durante la riunione di ieri, dovrà chiudersi entro 45 giorni.

(da TGCOM)

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.