Aereo precipita sulle case dopo il May Day, disastro in Nigeria

Un aereo della compagnia Dana oggi alle 3.45 (ora locale, in Italia le 16.45) è precipitato dopo ave lanciato un May Day. Sul volo erano presenti 153 persone (di cui 6 membri dell’equipaggio), ma il disastro ha ben più ampie proporzioni perché è precipitato sul popoloso quartiere di Agege a Lagos. Stava per effettuare un atterraggio di emergenza al Murtala Mohammed International Airport. Nessuna delle persone a bordo si è salvata e fra gli abitanti del sobborgo sarebbero almeno 10 i cadaveri carbonizzati già recuperati, parecchie decine i feriti in condizioni più o meno gravi.

Il velivolo ha volato a quota bassa per almeno 5 minuti con un sottofondo infernale prima di schiantarsi su un quartiere molto popoloso. Poi ha preso fuoco. Nello schianto sono rimasti coinvolti diversi edifici e un negozio di mobili. L’aeroporto è stato chiuso. Il presidente nigeriano Jonathan Goodluck ha decretato tre giorni di lutto nazionale per la sciagura aerea di oggi a Lagos.

La compagnia aerea nazionale, Dana Air gode di una solida reputazione sul mercato locale. Opera sin dal novembre 2008 ed è oggi una delle principali compagnie nigeriane, con una flotta di MD-83, secondo quanto riferisce il suo sito web. Gli aerei effettuano almeno 27 voli al giorno nelle città di Abuja, Calabar, Lagos, Port Harcourt e Uyo.

Questo è comunque uno degli incidenti più gravi nella storia dell’aeronautica nigeriana. Ma non è un evento raro. Negli ultimi 17 anni, le vittime per sciagure aeree nel Paese sono state almeno 1.500 e per questo le autorità si battono per sostenere una rigida politica di sicurezza aerea.

Dalla Farnesina si fa intanto sapere che non è ancora possibile escludere del tutto l’eventuale presenza di italiani a bordo dovendo ancora visionare la lista completa dei passeggeri, lista che la compagnia sta ancora approntando.

Luigi Asero

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.