Polesine. Maestra elementare arrestata dalla Polizia, schiaffi e violenze ai bimbi

La Polizia di Stato di Rovigo ha arrestato ieri una maestra elementare 48 enne. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Rovigo, in seguito a una confidenza anonima, sono iniziate nel maggio 2011. La Squadra Mobile quindi ha raccolte le testimonianze di genitori dei bambini di una terza elementare e dei colleghi dell’insegnante. Con l’autorizzazione della Procura poi hanno ascoltato con l’ausilio di uno psicologo i bambini.

Gli episodi fanno riferimento a un periodo che va dal settembre 2009 al giugno 2011. I bambini venivano schiaffeggiati sul viso e sul collo, ricevevano calci sulle gambe e venivano sbattuti con la testa contro il banco. La maestra li lasciava anche ore in piedi per castigo. Poi li minacciava dicendo che se avessero parlato con qualcuno dei maltrattamenti  avrebbero ricevuto ancora più botte.

Nell’estate scorsa l’insegnante ha presentato domanda di trasferimento e attualmente lavorava in un’altra scuola elementare, sempre in provincia di Rovigo come insegnante di sostegno. Gli agenti della squadra mobile di Rovigo le hanno notificato l’ordine di custodia cautelare ai domiciliari emesso dal giudice per l’articolo 572 del codice penale (maltrattamenti verso i fanciulli).

Luigi Asero

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.