Messina, oggi inaugurazione XX Congresso Nazionale AIMC

Pandemia – Maxi emergenze – Eventi Bellici. Ciò che è stato, ciò che è, ciò che sarà

Si svolgerà oggi giovedì 23 giugno, alle 17.30, presso l’A.O.U. Policlinico “G. Martino”, la cerimonia inaugurale del XX Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Medicina delle Catastrofi (AIMC).

Il congresso sarà occasione di confronto tra esperti provenienti da tutta Italia sul tema della gestione delle grandi emergenze.

L’obiettivo di questa XX edizione è individuare modelli virtuosi di gestione da assumere come esempi per elaborare nuove linee guida o raccomandazioni per affrontare grandi emergenze sanitarie e sociali, attraverso l’analisi e la discussione delle esperienze maturate nel corso della pandemia e dei recenti eventi bellici.

La raccolta dei contributi avrà anche lo scopo di evidenziare l’importanza di un metodo comune e condiviso fra le componenti del soccorso sanitario, e l’integrazione fra i componenti dei vari settori o Enti chiamati ad intervenire sulle maxi emergenze.

Presidenti del congresso, il dott. Consolato Malara, Risk Manager dell’A.O.U. “G. Martino”, e il dott. Francesco De Luca, dirigente medico della Cardiologia Pediatrica del Policlinico.

Questa mattina, dalle 9 alle 13, si svolgeranno contemporaneamente due corsi precongressuali riservati agli studenti di Medicina e Professioni sanitarie e agli studenti di Medicina Veterinaria.

Nella giornata di domani i lavori saranno organizzati in cinque sessioni. La tavola rotonda dell’ultima sessione avrà per oggetto la comunicazione in sanità, alla luce delle esperienze dirette e degli insegnamenti maturati durante la pandemia. Chiuderà la prima giornata l’Assemblea Generale Elettiva AIMC.

Contemporaneamente, si svolgerà una sessione parallela dedicata agli aspetti legati alla medicina veterinaria nelle emergenze non epidemiche, durante la quale verrà tracciato un excursus sul ruolo del Dipartimento di Sanità Pubblica e Veterinaria nelle grandi emergenze.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.