“Il Padrino” 50 anni dopo: omaggio a Giovanni Verga nel suo Centenario

Nel 50° Anniversario de “Il Padrino”,  tornata nelle sale in una versione restaurata che rende omaggio al Capolavoro di Francis Ford Coppola   e alla sua capacità di fondere il crimine alla tragedia più elevata, e che manifesta un atto d’amore verso quella che fu una delle operazioni artistiche più complesse e coraggiose del ‘900.

In questo anno così importante per la cultura, non si può certo dimenticare quale legame il Regista instaurò con Giovanni Verga.  Egli, infatti, caratterizza gli ultimi 45 minuti della Terza parte della Trilogia proprio su Cavalleria Rusticana, mettendola in scena all’interno del contesto filmico dove vediamo Anthony Corleone, – figlio di  Michael –  nei panni di  Turiddu.

E’ la Sicilia protagonista del palcoscenico nella sua vicina rappresentazione, in una scenografia che porta in teatro proprio i suggestivi manti  fico d’india di Vizzini, luogo del celebre duello e città natia dello scrittore, memoria delle sue opere più importanti, e che oggi torna alla ribalta per il suo

“E’ davvero incredibile, dichiara il Direttore Artistico Lorenzo Muscoso della Manifestazione “Verga100.it” – Comitato Ufficiale della Celebrazione Nazionale –  come le diverse storie si intrecciano e si uniscono in un unicum di grande cultura.  Il destino si fa promotore di un momento che celebra due grandi Artisti, che hanno fatto della Sicilia, materia di ispirazione e di creatività universali.

Per l’occasione è stato lanciato il video che riunisce alcuni momenti salienti del Padrino con gli scenari del famoso duello rusticano sulle note della meravigliosa partitura musicale di Pietro Mascagni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.