Pietro Agen: Coronavirus? Il mondo bancario dovrebbe aiutare le imprese in crisi

Nel periodico incontro con il Presidente della Camera di Commercio del Sud Est, dottor Pietro Agen, inevitabile parlare del Coronavirus (Covid19) e delle ripercussioni negative che l’epidemia sta provocando nei settori produttivi.

Agen non disconosce le difficoltà del momento e in merito al virus sostiene che probabilmente i dati reali non si conoscono, ma che si è creata molta confusione. In ogni modo le banche si dovrebbero fare carico di responsabilità, abbassare i tassi di interesse, dilazionare i mutui, così come lo Stato potrebbe fare slittare i contributi. Insomma, adottare misure adeguate per aiutare l’economia locale e nazionale. Al di là delle misure che possono essere adottare per fronteggiare la situazione e delle iniziative di supporto che si possono dare alle aziende, Pietro Agen è del parere che “è necessario già adesso pensare al dopo in quanto allo stato attuale possono essere prese solo misure di contenimento. Occorre già lanciare campagne promozionali per stimolare le imprese, andare avanti, guardare in prospettiva. Già ora è indispensabile tracciare un percorso sul quale fare imboccare la ripresa. Insomma, è necessario non piangersi addosso e rimboccarsi le maniche”.

 

A seguire l’incontro di Salvo Barbagallo con Pietro Agen

Riprese audio, video, servizio web di Luigi Asero

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.