Turchia: proseguiamo la tregua, ora lavoro congiunto

[Adnkronos]

 

La Turchia non considera necessaria al momento una nuova operazione nella Siria settentrionale al di fuori della zona attualmente operativa. Ad annunciarlo, in una dichiarazione, è stato il ministero della Difesa di Ankara.
“La Turchia non consentirà mai la formazione di una fascia terroristica a sud dei propri confini e la nostra lotta al terrorismo proseguirà con determinazione”, si sostiene inoltre con riferimento all’operazione condotta nel nord della Siria.
Infine, precisa il comunicato, nell’ambito di un accordo raggiunto ieri tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il presidente russo Vladimir Putin a Sochi, già a partire da oggi inizierà un lavoro congiunto.

Ai curdi era stata concessa una nuova tregua di 150 ore per l’evacuazione. “A partire da domani (oggi, ndr) alle 12 un prolungamento di 150 ore è dato ai terroristi dell’Ypg per lasciare con le loro armi la zona di 30 chilometri” dal confine con la Turchia, ha annunciato il presidente turco Erdogan, dopo il colloquio a Sochi con Vladimir Putin, citato dall’agenzia di stampa Anadolu.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.