Una tredicenne si butta sotto un treno dopo lite con i genitori

Una ragazza di appena tredici anni si sarebbe buttata sotto un treno a seguito di una lite con i genitori contrari alla sua richiesta di rientrare tardi la sera per stare con amici. La tragedia vicino a Cesena. La famiglia bulgara era infatti contraria ai suoi rientri notturni e spesso la rimproverava per questo.

Anche nella notte fra venerdì e sabato l’avevano chiamata al telefono per sollecitarne il rientro, preoccupati. Questa volta però la ragazza ha preferito non rientrare scegliendo, come sembra dalla dinamica dell’impatto con il convoglio, di suicidarsi lungo la linea ferroviaria Bologna-Ancona. Inutili purtroppo i soccorsi.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.