Arriva domenica 26 maggio la Celebrity Edge, nave ammiraglia

Come previsto, il 2019 sarà un anno ricco di novità e di innovazioni per il porto di Catania con un’importante crescita del traffico crocieristico e progetti per la costruzione del nuovo terminal sullo Sporgente Centrale.

Domani 26 maggio sarà un’altra data importante di questa stagione: è infatti previsto l’arrivo in Italia della Celebrity Edge, nuova ammiraglia della flotta della compagnia americana Celebrity Cruise Line, che giungerà a Catania dopo aver toccato Civitavecchia.

Costruita nei cantieri navali francesi di STX Europe, la nave è stata battezzata il 4 dicembre 2018 a Port Everglades, in Florida, dal premio Nobel per la Pace 2014 Malala Yousafzai. Per la cerimonia di battesimo la Compagnia ha scelto un modo originale rispetto alla consueta bottiglia di champagne, utilizzando una bottiglia di acqua minerale Badoit da 18 litri.

La nave è lunga 306 metri, ha un pescaggio di 8,4 metri e può trasportare un massimo di 2.900 passeggeri assistiti da 1.400 membri d’equipaggio, il che corrisponde ad un elevato servizio all’ospite, quasi personalizzato.

La Celebrity Edge, che è stata completamente progettata in 3D, con gli interni disegnati da Kelly Hoppen, Patrick Jouin, Sanjit Manku and Tom Wright, architetti di fama mondiale al loro primo incarico nello shipping, effettuerà nel 2019 a Catania ben 5 scali fra maggio e ottobre, portando nel porto etneo quasi 15.000 turisti – perlopiù americani – alla scoperta della città, del territorio circostante e delle prelibatezze enogastronomiche locali.

Catania Cruise Port è entrata a far parte alla fine del 2016 del network Global Ports Holding (GPH), il più grande operatore indipendente di terminal crocieristici al mondo. Con una presenza consolidata nel Mediterraneo, in Atlantico e nelle regioni dell’Asia-Pacifico, ivi compreso alcune importanti realtà di porti commerciali in Turchia e Montenegro, e con la recente aggiunta dei terminal crociere di La Habana (Cuba), Zadar (Croazia) e Antigua (Antigua e Barbuda), GPH gestisce un portafoglio di 16 porti crocieristici in 10 diversi Paesi, nei quali si svolgono ogni anno più di 3.000 accosti di navi di tutte le Compagnie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.