Tante verità, nessuna verità?

di Salvo Barbagallo

met1Perché quasi sempre non si “scopre” la “verità”, oppure perché quasi sempre non viene rivelata la “verità”? La nostra opinione è che la verità ha tante facce, a volte troppe facce, tante che non si distingue, alla fine, quella più veritiera. Non è un gioco di parole, né filosofia spicciola: a volte la realtà stessa presenta diversi livelli e nei diversi livelli si possono trovare diverse reali verità. Ripetiamo, non è un gioco di parole. L’esempio è l’arcinota questione della (vera o presunta) telefonata Tutino-Crocetta che ora la Procura di Palermo sta cercando di chiarire indagando sull’operato dei due giornalisti – Piero Messina e Maurizio Zoppi – del settimanale “L’Espresso” che hanno tirato fuori il “caso”. Il gossip ha chiuso la sua fase più virulenta, probabilmente fra qualche giorno l’argomento scomparirà dalle cronache dei mass media, per riprendere fra qualche tempo quando qualcuno darà notizia sullo sviluppo (o sulle conclusioni?) delle indagini. Il caso Tutino-Crocetta può considerarsi superato, il presidente della Regione Siciliana naviga ora con vento favorevole, ma già si annunciano ulteriori “mutazioni” nelle alchimie politiche isolane: in autunno busserà alle porte un “nuovo” soggetto politico, che accomunerebbe variegate componenti di centro-destra, soggetto politico che sarebbe “gradito” allo stesso Matteo Renzi.

Restano sul tappeto (anche se passati in secondo, terzo o quarto piano) gli interrogativi sulla presunta telefonata che presupporrebbe un’altrettanto presunta intercettazione: come detto, a questo punto, le “verità” sono talmente contrapposte che non possono eludersi reciprocamente. Pertanto, salterà fuori un’altra verità? Tante verità, nessuna verità perché non credibili se nessuna è formalmente non documentata. Anche questa storia finisce con il cadere in uno dei tanti “buchi neri” che hanno costellato la vita della Sicilia dal dopoguerra ad oggi. Non ci sono misteri in Sicilia, ci sono soltanto verità nascoste o pezzi di verità per coprire verità innominabili.

Siamo ancora una volta ai giochi di parole? Può darsi, ma, se ne siete capaci, andate voi a scoprire le verità…Il caso Moro, molto, molto più importante delle “piccole” cose che accadono in Sicilia, attende ancora una verità documentata, una verità che tale possa veramente considerarsi…

Lo stesso discorso vale per l’esistenza degli alieni. Esistono?

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.