Sangue su sangue a Volgograd

Bus esploso a Volgograd
Bus esploso a Volgograd

Scorre sangue sulle strade di Volgograd (ex Stalingrado), tanto sangue. A nemmeno 24 ore dal sanguinoso attentato di domenica mattina quando una donna kamikaze si è fatta esplodere in stazione uccidendo 18 persone e ferendone altre decine, questa mattina un altro attentato kamikaze. Questa volta a bordo di un filobus. Anche in questo caso il bilancio è pesantissimo: 14 morti accertati, una trentina i feriti, molti dei quali in gravi condizioni.

Subito informato Vladimir Putin che sta seguendo attentamente l’evolversi della situazione, certamente preoccupato per l’imminente avvio del Giochi Olimpici Invernali 2014 che avranno inizio il prossimo 7 febbraio.

ALCUNE IMMAGINI DELL’ATTENTATO DI DOMENICA 29 DICEMBRE ALLA STAZIONE DI VOLGOGRAD

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.