Si indaga a tutto campo per la donna uccisa nel suo negozio a Saronno

saronno_1Sabato pomeriggio una donna di 62 anni è stata trovata morta all’interno del suo negozio di bigiotteria a Saronno. A fare la scoperta il figlio di Maria Angela Patrizia Gronamelli che ha subito informato i Carabinieri. Ad aiutare le indagini le riprese, ben nitide, dell’impianto di videosorveglianza che ha ripreso mezzo minuto di violenza brutale e del tutto immotivata. L’assassino sarebbe un uomo entrato all’interno del negozio “Il dono di Tiffany” alle 16.20, vestito con shorts a quadri e t-shirts, è rimasto all’interno del negozio per ben 40/45 minuti con atteggiamento sereno e tranquillo, la donna le mostrava vari prodotti. Intorno alle 17, improvvisamente, avrebbe afferrato un astuccio rigido e colpito alla testa la donna con enorme ferocia, accanendosi poi per circa mezzo minuto con calci e pugni di inaudita violenza.

 

L’assassino poi si è intrattenuto per circa un’altra mezzora asportando oggetti di vario genere e profittando della porta esterna chiusa, come d’abitudine per ragioni di sicurezza. Infine è uscito dal retro. Nessuno ha notato nulla. Fino alle 20, quando il figlio in orario di chiusura si è recato a prendere la madre facendo la macabra scoperta.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.