Roma, due arresti per violenza contro donne

I Carabinieri della Compagnia di Ostia sono intervenuti nella giornata di ieri in 2 distinti episodi di violenza ai danni di due diverse donne. Il primo episodio è avvenuto a Fiumicino (RM), all’interno di una discoteca; erano circa le 4.30 quando i Carabinieri della Stazione di Ponte Galeria sono dovuti intervenire per bloccare un 30enne romeno, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, il quale dopo aver provato a flirtare con una ragazza polacca al rifiuto delle sue avances, l’ha colpita con un violento pugno al viso, fratturandole uno zigomo. La donna trasportata con urgenza al pronto soccorso dell’ospedale capitolino San Camillo è stata giudicata guaribile in non meno di 30 giorni. L’uomo è così finito in manette e rinchiuso al carcere nuovo di Civitavecchia, dove rimane in attesa di essere interrogato dal giudice del Tribunale di Civitavecchia; per lui l’accusa è di violenza sessuale e lesioni personali.

Il secondo episodio è avvenuto in Ostia, poco dopo le ore 13 di ieri;  in questo caso a finire in manette è stato un 45enne romano con precedenti penali. L’uomo si è presentato per l’ennesima volta sotto l’abitazione della sua ex compagna, cominciando ad insultarla ed a minacciarla di morte. Sul posto è intervenuta una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Ostia, che hanno arrestato l’uomo per il reato di atti persecutori. Sarà giudicato con rito direttissimo presso le aule del Tribunale di Roma.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.