Morta Vanessa Scialfa: strangolata e gettata

Vanessa Scialfa, la ragazza scomparsa il 24 aprile dalla sua abitazione di Enna, dove conviveva con un giovane con il quale la mattina aveva avuto una lite è stata trovata morta. Secondo il racconto del convivente la ragazza, che aveva appena 20 anni, in seguito alla lite si era allontanata da casa spontaneamente nel pomeriggio di martedì.

Il corpo è stato invece ritrovato oggi, vicino Enna, a Pasquasia, nei pressi dell’ex miniera. Sarebbe stata prima strangolata probabilmente in casa, poi  avvolta il un lenzuolo e buttata da un cavalcavia.

Arrestato il convivente, che al termine di un lungo interrogatorio avrebbe confessato conducendo egli stesso gli inquirenti sul luogo del ritrovamento.

Si chiama Francesco Lo Presti ed ha 34 anni l’ennesimo autore di un “femminicidio”. Vanessa aveva appena 20 anni, futili i motivi che avevano condotto la coppia al litigio e comunque nessun motivo potrà mai giustificare tanta ferocia. Forse è arrivato il momento che si prendano adeguati provvedimenti. Ma questa è un’altra storia.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.