Alberi, insegne e tetti distrutti dalla furia del vento a Catania

La Sicilia è stretta in una violenta ondata di maltempo, caratterizzata soprattutto da forti raffiche di vento che spazzano tutta l’isola. Le raffiche di vento a Catania, hanno raggiunto anche i cento chilometri l’ora, con il mare forza 8, causando danni nelle principali strade della città. Questi gli effetti del piccolo ciclone mediterraneo che si è formato a sud della Sicilia.

A Catania sono centinaia gli interventi eseguiti dal Comune e Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza di alberi pericolanti o abbattuti dal vento, cartelloni pubblicitari, pali della pubblica illuminazione e semafori (Piazza Europa, Villa Pacini, Circonvallazione, Corso Indipendenza, Via Galermo altezza “Etna Bar”, monte Po, Via Passo Gravina 170, Via del Passero 2 San Giorgio, Via Pacinotti Viale V. Veneto, Villaggio Azzurro).

A San Francesco La Rena, alla decima traversa del Villaggio Campo di Mare, una casa ha perso il tetto “volato via” su alcune auto. Altro episodio analogo a San Cristoforo, in via Fornaciai, dove in un palazzo è saltata la copertura in lamierino e per molte ore otto famiglie sono rimaste fuori casa. La situazione è stata ripristinata in seguito all’intervento degli agenti della polizia municipale e dei vigili del fuoco.

Tra gli interventi è stata disposta la chiusura della Piscina Comunale di Nesina per il parziale danneggiamento della copertura a causa del vento; recintati i cavi alta tensione caduti in Viale Moncada (stradale S. Giorgio);  chiusa alla zona industriale la II Strada per un capannone industriale scoperchiato.

A seguito di sopralluoghi, sono stati segnalati ai vigili del fuoco pericoli in vico Alfieri n. 3 (Motore esterno di un condizionatore pericolante al 4° piano) e nella Scuola C.D. Caronda via Zammataro 22, per parziale distacco di alcuni pannelli di copertura. Segnalazioni anche per impianti pubblicitari divelti nella spiaggia Libera 3 e in via Santa Maria Goretti all’altezza della Mercedes. Per la sabbia che invade il viale Kennedy, la segnalazione è stata fatta alla Provincia Regionale di Catania ente di competenza su quella litoranea.

Mentre sull’Etna, una violenta bufera di neve ha bloccato 25 persone di diversi nuclei familiari provenienti dal Ragusano all’interno di strutture ricettive di Serra La Nave sull’Etna. Tra loro c’erano anche dei bambini in tenera età. A salvarli, i militari del soccorso alpino della guardia di finanza. Le persone portate in salvo, sono state già condotte a Nicolosi e sono in buone condizioni. Non è attualmente possibile un conteggiodegli interventi operati dai vigili del fuoco in tutta la provincia di Catania.

Nella sede della protezione civile comunale di viale Felice Fontana, 23 a cui fanno riferimento anche le altre istituzioni interessate, è attivo il centro operativo per l’assistenza alla popolazione contattabile al numero telefonico 095/7101169

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.