Stefania Noce, strage premeditata

Questa la convinzione degli investigatori che continuano gli accertamenti sulla base di quanto ritrovato in possesso a Loris Gagliano. La tesi è avvalorata anche dalla denuncia (purtroppo soltanto contemporanea alla strage, cioè la stessa mattina) di un sabotaggio ai freni della Fiat Stilo della mamma di Stefania, Stilo che era custodita in un garage cui aveva accesso anche l’assassino e che già in passato aveva subìto il danneggiamento di alcuni pneumatici, fatti avvenuti dopo la rottura della travagliata storia durata circa quattro anni fra Loris e la sfortunata Stefania.

I Carabinieri stanno anche cercando di capire se esiste un collegamento tra Loris e la presenza di una balestra abbandonata in vicinanza della casa dove è avvenuto il terribile duplice omicidio.

Stefania, molto impegnata nel sociale e attiva in varie forme di volontariato sociale forse mal si trovava con la innaturale introversione di Loris, forse presagiva la tristezza di un rapporto che non aveva sbocchi. Mai però, a seguito delle sue insistenze di tornare almeno amici, avrebbe immaginato che la fine della relazione sarebbe coincisa con la terribile fine che cieche mani assassine le hanno riservato.

I funerali di Stefania e del nonno Paolo si svolgeranno domani, sabato 31 dicembre alle 15.30, a Licodia Eubea.  Dopo l’ultimo viaggio verso il cimitero locale.

Luigi Asero

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.