Domani sera al Duomo di Giarre concerto di tre orchestre riunite

Teatro Massimo, Conservatorio ‘Scarlatti’ e Liceo musicale ‘Margherita’.  

Si chiuderà in musica la prima edizione della manifestazione ‘Giarre Città Educativa’, promossa dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Giarre, e patrocinata dal Mic, Ministero della Cultura, dall’assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dall’Assemblea Regionale Siciliana e dal Conservatorio di Musica ‘Alessandro Scarlatti’ di Palermo.

Domani sera, sabato 8 ottobre, alle ore 20, nella Chiesa Madre di Giarre andrà in scena un inedito e quanto mai suggestivo concerto che vedrà riunite le orchestre di tre prestigiosi enti di Palermo: quella del Teatro Massimo, del Conservatorio ‘Alessandro Scarlatti’ di Palermo e dello storico Liceo Musicale ‘Regina Margherita’.

L’orchestra riunita è diretta dal maestro Adriano Fazio. “Sono orgoglioso di essere docente di una storica realtà come il Conservatorio di Palermo, tra i più antichi d’Italia – dichiara il direttore artistico della manifestazione, Gianfranco Pappalardo Fiumara – Sono felice, nello stesso tempo da operatore culturale, di poter ospitare giovani musicisti professionisti, provenienti da tre realtà di prestigio siciliano, che rappresentano pienamente il senso della Città educativa”.  

I giovani orchestrali proporranno un repertorio basato sulle musiche di Antonio Vivaldi. “E’ un’esperienza importante che unisce tre istituzioni musicali di riferimento che collaborano – dichiara Daniele Ficola, direttore del Conservatorio ‘Alessandro Scarlatti’ – al fine di una migliore formazione degli studenti verso la produzione artistica”. Esprimono uguale soddisfazione anche il Sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo e il dirigente scolastico del Liceo musicale ‘Regina Margherita’. “La musica è uno dei veicoli più potenti ed efficaci per la formazione dell’ethos, crea occasioni di confronto e di crescita in special modo per la formazione dei giovani musicisti – afferma Marco Betta, Sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo – È con questo spirito che tre istituzioni musicali come il Teatro Massimo di Palermo, il Liceo musicale ‘Regina Margherita’ e il Conservatorio ‘Alessandro Scarlatti’ collaborano per valorizzare sempre più i loro giovani musicisti”.  

“Il concerto con musiche di Antonio Vivaldi, che è già stato apprezzato nelle esibizioni di Palermo e Termini Imerese, è la dimostrazione che la musica può davvero superare ogni barriera – afferma Domenico Di Fatta, dirigente scolastico del liceo musicale ‘Regina Margherita’ – Per la prima volta assistiamo ad una collaborazione inedita tra i principali enti che a Palermo si occupano di musica: il Conservatorio A. Scarlatti, il Teatro Massimo e il Liceo musicale ‘Regina Margherita’, che per l’occasione hanno stipulato un apposito accordo. L’augurio è che questa collaborazione possa continuare anche in futuro nell’interesse di tutti i giovani musicisti”.  

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.