A Salvo Bella “Medaglia d’oro” dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia per 50 anni di carriera

Per i cinquant’anni di carriera assegnata oggi a Palermo a Salvo Bella la medaglia d’oro dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia.

Salvo Bella è nato a Giarre nel 1949 e vive al nord dopo avere lasciato il capoluogo etneo. Iscritto all’Albo dei giornalisti dal 26 febbraio 1971, ha lavorato come cronista di giudiziaria e di nera nei quotidiani “Espresso Sera” e “La Sicilia”, dirigendo anche giornali e collaborando con rotocalchi e programmi televisivi nazionali

La sua notorietà è legata alle inchieste sulla mafia e a libri di successo come “Rivelazioni sulla scomparsa di uno scienziato: Ettore MaJorana” (1975), “Il padrono, quale mafia?” (1980), “Toghe all’inferno” (1994), “Yara, orrori e depistaggi” (2014) e il più recente “Nera – Cinquant’anni di giornalismo in trincea tra mafia e poteri: cronisti, delitti, retroscena” (2021), affermatosi il 21 maggio scorso in Campidoglio al sesto Premio Piersanti Mattarella.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.