Ultime Covid Italia: 23 decessi e 3.190 nuovi casi. In Sicilia 3 vittime

Bollettino Covid Italia di oggi, 2 agosto: sono 3.190 i nuovi contagi e 23 i morti registrati dai dati del ministero della Salute diffusi dalla Protezione Civile. 83.223 i tamponi effettuati, il tasso di positività è al 3,8%.

IN SICILIA. Altre tre vittime e 262 nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore. Il totale delle vittime si porta a 6.050. Sono stati effettuati 7.718 tamponi, il tasso di positività è  del 3,39%.

In Sicilia Scuola in presenza per tutti gli ordini, distanziamento e mascherine in classe, ma anche completamento delle immunizzazioni del personale scolastico e massima estensione dei vaccini tra gli studenti. Sono queste le indicazioni del governo Musumeci per la riapertura delle scuole in Sicilia. Le ‘istruzioni’ sono state diffuse oggi con una circolare dell’assessorato regionale all’Istruzione, al termine della riunione della task-force regionale. 

“Gli studenti potranno finalmente tornare in classe svolgendo attività in presenza, ma rimane fondamentale il mantenimento delle obbligatorie misure di sicurezza sanitaria negli ambienti scolastici anche per i prossimi mesi – spiega l’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla – prevedendo l’uso di mascherine in classe, laddove non fosse possibile garantire le previste misure di distanziamento interpersonale. E altrettanto chiaro che il contrasto alla pandemia passa solo attraverso il processo di immunizzazione e, ad oggi, si registra che l’81,4% del personale docente e non docente ha già ricevuto almeno una dose del vaccino anti Covid-19, così come oltre il 40% degli studenti tra i 12 e i 19 anni di età. Pertanto, dati i soddisfacenti risultati raggiunti, il governo Musumeci intende proseguire con la campagna vaccinale in atto e procedere continuando a garantire, nei vari siti vaccinali, un accesso riservato a personale scolastico e studenti, non trascurando il monitoraggio sanitario.

La circolare, sostanzialmente conforme a quanto stabilito dal governo nazionale, stabilisce che, fino all’adozione di eventuali e diverse disposizioni da parte di Roma, devono intendersi confermati per le scuole di ogni ordine e grado e per le attività formative in obbligo scolastico, nonché per gli Its operanti in Sicilia, gli indirizzi formulati nel ‘Piano Scuola 2021-2022’. Il Cts ha raccomandato l’uso delle mascherine chirurgiche laddove non possano essere garantite le misure di distanziamento interpersonale (un metro tra i banchi e due metri dalla cattedra). Le amministrazioni territoriali verificheranno, d’intesa con Anci e con i dirigenti scolastici interessati, l’eventuale fabbisogno di spazi aggiuntivi. Per quanto riguarda i trasporti urbani ed extra-urbani, l’accessibilità ai mezzi pubblici, salvo ulteriori esigenze rilevate dai tavoli tecnici istituiti presso le prefetture dell’Isola, rimane fissata all’80% della capienza massima. 

L’incremento del tasso di immunizzazione della popolazione scolastica rimane l’obiettivo primario del governo regionale. Continuerà ad essere assicurato, in tutti i siti vaccinali, un accesso riservato a personale scolastico e studenti. A partire da settembre poi, potranno essere previsti, su richiesta del dirigente scolastico o per iniziativa concordata con le Asp, accessi sanitari all’interno dei plessi scolastici per completare la vaccinazione della popolazione scolastica.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.