Questa sera a Taormina la quinta edizione del Mythos Opera Festival

Il Duomo di Taormina ospiterà questa sera (lunedì 2 agosto), alle ore 20 e 30, il primo concerto della quinta stagione del Mythos Opera Festival, rassegna operistica dedicata quest’anno ad uno dei più grandi tenori del ‘900, Enrico Caruso. Un’edizione, organizzata con il patrocinio di Europa Creativa, progetto che ha l’obiettivo di unificare tre paesi del continente europeo, dell’Ambasciata di Bruxelles, del Conservatorio di Bruxelles, dell’Arcipretura di Taormina, del Comune di Noto e del Comune di Catania ed in collaborazione con docenti del dipartimento di Teoria musicale del Conservatorio di Palermo, che quest’anno farà tappa in quattro città, una delle quali per la prima volta all’estero: Taormina, Catania, Noto e New York.

Ad esibirsi questa sera, accompagnati alla chitarra dal professore Agatino Scuderi, in duo con la pluripremiata Gloria Pafumi, ed al pianoforte da Alessandro Tudisco, saranno la soprano Marzia Catania ed il tenore Andrea Raiti. Ricco e variegato il programma delle arie che verranno proposte durante il concerto. Il tenore Andrea Raiti presenterà principalmente un repertorio belliniano, esibendosi, tra le altre, nelle arie da camera ‘Vaga luna’ ed ‘Il fervido desiderio’ e nell’aria d’opera con cabaletta ‘Meco all’altar di Venere’, tratta dalla Norma. Il soprano si esibirà, invece, in un programma tipicamente operistico, che varierà da Verdi a Rossini fino a Strauss. Spazio anche alla musica spagnola e sudamericana, di cui è grande interprete il maestro Agatino Scuderi. Il concerto si chiuderà con Panis angelicus, eseguita in duetto.

“Dopo tanto peregrinare all’estero, dopo tanti concerti fuori dall’Italia, finalmente si presenta l’occasione di cantare nella mia terra – ha dichiarato Andrea Raiti – Sono contento e devo ammettere anche di sentire più emozione oggi rispetto al debutto, tanti anni fa, nella mia Sicilia”. Altre cinque date sono in programma a Taormina, tutte in luoghi sacri della città: il 19 agosto nella Chiesa S. Caterina, il 20 agosto al Duomo, il 28 agosto nella Chiesa di S. Caterina, il 31 agosto al Duomo ed infine il 6 settembre ancora al Duomo. Ad esibirsi altri talentuosi ed affermati artisti della scena musicale, tra cui il tenore Roberto Cresca, il tenore Pietro Di Paola ed il baritono Alessio Quaresima Escobar. A introdurre le serate sarà il dott. Nicolò Fiorenza, esperto in beni culturali, che introdurrà lo spettatore alle bellezze monumentali e artistiche dei luoghi, a sottolineare il perfetto connubio tra musica e arte.

“Ringrazio il ministero degli Affari Esteri, la Comunità Europea, il Conservatorio di Palermo e tutti coloro che, come ogni anno, credono nella qualità della proposta presentata dal Mythos Opera Festival – dice il sovrintendente Gianfranco Pappalardo Fiumara – Ci tengo anche molto a ringraziare il Teatro Argentina di Roma per la collaborazione che partirà nell’ottobre 2021 e che sancirà una bellissima stagione lirica, collaborazione che naturalmente dà i suoi frutti anche in questa edizione del Mythos perché molti cantanti sono stati ingaggiati grazie a questa sinergia. Questa edizione è dedicata a Enrico Caruso, il più grande tra i tenori. Noi, come Mythos Opera Festival, vogliamo omaggiare uno dei più grandi nomi della lirica mondiale”. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 20 e 30 con ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti, e nel rispetto delle misure anti Covid. 

Nella foto, Agatino Scuderi 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.