Altri 3 sbarchi a Lampedusa, 152 in poche ore sull’isola

Ancora sbarchi a Lampedusa. Non si ferma il flusso di migranti sull’isola dove, complici il bel tempo e le condizioni meteo-marine favorevoli, da ieri gli approdi sono ripresi a pieno ritmo. Mini sbarchi, soprattutto di tunisini, che hanno riportato di nuovo l’hotspot al collasso. Dopo i 113 arrivati nella notte e all’alba, a Lampedusa si registrano altri tre sbarchi: in 12, tra cui 3 donne e 6 bambini, sono riusciti a eludere i controlli e approdare direttamente sulla terraferma, poco dopo ne sono stati intercettati altri 14, tutti uomini. L’ultimo approdo, autonomo, ha portato sulla più grande delle Pelagie 13 persone, tra cui 2 minori non accompagnati.  

Naufragio al largo della Tunisia, 17 morti

Ancora un naufragio al largo delle coste tunisine. Il bilancio parla di almeno 17 migranti morti. Circa 160 sono stati tratti in salvo nelle ultime ore dalla Guardia costiera, come ha fatto sapere la Mezzaluna Rossa tunisina. Sono stati trasferiti al porto di Zarzis, dove dovranno rispettare un periodo di quarantena a causa della pandemia di coronavirus, ha detto il responsabile della Mezzaluna Rossa nella provincia di Médenine, Mongi Slim.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.