Cambiano i contributi previdenziali per badanti, colf e baby sitter

Secondo l’Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico rispetto alle tariffe applicate per il 2019 con il nuovo anno le famiglie che hanno alle proprie dipendenze personale domestico come colf, badanti o baby sitter dovranno versare circa un centesimo in più per ogni ora di lavoro in tutte le forme di contratti che non eccedono le 24 ore a settimana, invariato invece il contributo per i rapporti di lavoro superiori a 24 ore settimanali (per singolo dipendente). La prossima scadenza di versamento è il 10 aprile per il primo trimestre 2020.

Un’altra novità arriva dall’INPS ed è relativa all’utilizzo della carta di identità digitale elettronica (CIE), un nuovo strumento che si aggiunge al Pin, alla Spid e al Cns, per accedere a tutti i servizi on line, compresi quelli per lavoro domestico.

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.