Suicidio in gioielleria: si spara uno dei gioiellieri Avolio a Catania

Un colpo al petto nel retrobottega subito dopo la chiusura: è morto così Marco Avolio, 65 anni, uno degli appartenenti alla storica famiglia catanese.

Il dramma è stato scoperto soltanto questa mattina, alla riapertura, quando la sorella ha aperto il noto esercizio commerciale in piazza Università e recandosi nel retrobottega ha scorto il cadavere del fratello che per suicidarsi ha usato una pistola calibro 7.65 legalmente detenuta. Nessun messaggio è stato rinvenuto ma si ipotizza che all’origine del tragico gesto vi fossero motivi di salute.

Sul posto si è recata la Polizia di Stato, il corpo è stato successivamente trasferito presso l’obitorio dell’ospedale Cannizzaro dove al termine dell’esame medico autoptico sarà riconsegnato ai familiari per il funerale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.