Farmacie rurali, in Sicilia problemi ignorati

Fra tanti problemi che affliggono oggi la Sicilia, uno è ignorato e, comunque, sconosciuto ai più: è il problema che riguarda la vita e la sopravvivenza delle Farmacie rurali e dei professionisti che operano in questo comparto particolare, che può considerarsi quasi di “nicchia”. Di diversa natura sono le criticità che caratterizzano le Farmacie rurali, prima fra le quali una sorta di “emarginazione” dal contesto regionale e (di conseguenza) dal contesto nazionale della categoria. Sul tappeto anche la questione dei concorsi straordinari per l’assegnazione di nuove farmacie in Sicilia, per i quali i titolari e gli aventi diritto registrano una “ordinaria” discriminazione a danno delle farmacie rurali. Oggi abbiamo in redazione il dottor Elio Di Silvestri, presidente regionale del Sunifar, il Comitato regionale dei Farmacisti rurali, che a colloquio con il farmacista dottor Gaetano Consalvo, spiega le complesse articolazione delle tematiche che toccano direttamente la categoria. E’ questo un incontro che si tiene alla vigilia del convegno riservato ai Farmacisti rurali che si terrà a Enna il prossimo 3 dicembre, con il patrocinio di Federfarma Sicilia, con la partecipazione della presidente nazionale del Sunifar, Silvia Pagliacci, e il coordinatore della Commissione Sanità, Daniele Dani.

A seguire l’incontro con il dottor Elio Di Silvestri.

Riprese audio e video Filippo Sardo e Vincenzo Schillirò.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.